Spezia, con l'Udinese si gioca al Picco. C'è l'ok della Lega

La gara di domenica si disputerà nell'impianto di casa: biglietto omaggio agli abbonati 2019/20
Spezia, con l'Udinese si gioca al Picco. C'è l'ok della Lega© BARTOLETTI

LA SPEZIA - Spezia-Udinese si giocherà al Picco: dopo l'ok della commissione di vigilanza, sulla prima tranche di lavori di ammodernamento dello stadio è arrivato anche il via libera della Lega di Serie A. La partita tra i liguri e i friulani è prevista domenica alle 15 e sarà anche la prima cui potrà assistere il pubblico di casa, che a causa della pandemia non ha potuto godersi dagli spalti né la promozione in Serie A, né la prima stagione nella massima serie. Proprio per celebrare il ritorno dei supporter al Picco e per festeggiare il completamento della nuova curva Piscina e l'ottenimento delle autorizzazioni necessarie a disputare tutte le gare interne della stagione sul proprio terreno di casa, il club ha deciso di mettere a disposizione dei 3138 abbonati della stagione di Serie B 2019-2020, un tagliando omaggio per la partita di domenica. La vendita libera dei biglietti residui (circa 2000, per la capienza dello stadio ridotta con le norme covid) per la gara contro l'Udinese è aperta da oggi.

"Serie A, le squadre più costose: Roma e Napoli insidiano la Juve"
Guarda la gallery
"Serie A, le squadre più costose: Roma e Napoli insidiano la Juve"

Platek: "Il supporto dei tifosi per noi è vitale"

"Ringrazio tutti quelli che in città ci hanno supportato e hanno creduto in questo progetto. Ai tifosi dico: l'abbiamo fatto per voi. Il vostro supporto è vitale per la squadra, non vediamo l'ora che arrivi domenica per sentire nuovamente il vostro grande calore riempire il nostro stadio" afferma il presidente della società ligure, l'americano Robert Platek.

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti