Spezia, Motta: "Morale alto, ma non ci possiamo rilassare"

Il tecnico: "Non credo vadano fatti processi sulle decisioni arbitrali e nonostante io stesso sia stato in disaccordo, ho sempre rispettato il loro lavoro"
Spezia, Motta: "Morale alto, ma non ci possiamo rilassare"© LAPRESSE

LA SPEZIA - “In questo momento, dopo la vittoria di San Siro, le sensazioni sono ottime, la fiducia è alta, abbiamo la consapevolezza che il lavoro svolto in campo sia quello giusto e speriamo di continuare su questa strada". lo ha dichiarato il tecnico dello Spezia, Thiago Motta, in vista della gara contro la Sampdoria: "Non credo vadano fatti processi sulle decisioni arbitrali e nonostante io stesso sia stato in disaccordo con loro per quanto riguarda alcune scelte a nostro sfavore, ho sempre rispettato il loro lavoro e continuerò a farlo. Dobbiamo stare attenti a non lasciarci andare ora che ci siamo allontanati dalla zona retrocessione - prosegue il tecnico -, non possiamo permetterci di fare l’errore di rilassarci, sappiamo quanto abbiamo lottato per arrivare a questo momento e quanto è stato faticoso. Ovviamente non possiamo controllare tutto, l’entusiasmo che si vive all’esterno è buono, ma nella nostra quotidianità dobbiamo restare coi pedi per terra, essere un gruppo serio, lavorare e dare il massimo restando focalizzati sul nostro obiettivo".

Milan furioso con Serra: sbaglia e annulla il gol di Messias
Guarda la gallery
Milan furioso con Serra: sbaglia e annulla il gol di Messias

Verso la Sampdoria

"La prossima partita è importantissima, allo stesso modo di come lo sono state tutte le altre affrontate fino adesso - commenta Motta - Dobbiamo concentrarci per fare del nostro meglio, affrontandola al massimo come abbiamo sempre fatto. I pareggi possono essere utili alla salvezza? Dipende dalla partita, dal momento, ci sono troppe variabili per poter dichiarare adesso se un pareggio è da considerarsi positivo o meno. Mi aspetto una Sampdoria motivatissima, con grande entusiasmo visto il cambio di allenatore appena avvenuto. Approfitto per fare il mio in bocca al lupo a D’Aversa, è un collega, una persona seria, un grandissimo professionista, gli auguro di continuare la sua strada a testa alta".

Le scelte

"Domani non avremo a disposizione il nostro capitano, dopo la grandissima partita che ha giocato a San Siro. Questo è il calcio - riflette Motta per l'assenza di Maggiore per squalifica - ma sarà una grandissima opportunità per chi dovrà entrare al suo posto per dimostrare il suo valore e il lavoro svolto durante queste settimane. Sono convinto che chi entrerà al posto di Giulio lo farà bene e con determinazione. Antiste? E' un ragazzo giovane, quando ha avuto l’opportunità di giocare ha dato un grande aiuto alla squadra. È un giocatore interessantissimo con una potenzialità enorme e ha tutte le carte in regola per poter migliorare: ha l’età, la voglia, l’entusiasmo. Sono molto contento per il supporto dei tifosi, da quando sono arrivato ho sempre sentito da parte loro un grande entusiasmo e un forte legame con la squadra, anche nei momenti più difficili. In questo momento dobbiamo approfittare della loro energia ed essere noi in campo a trasmettere dal primo minuto l’entusiasmo e la determinazione per raggiungere il nostro obiettivo, e sono sicuro che il contributo del pubblico sarà fondamentale”, ha concluso Motta.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti