Inter-Venezia a rischio: altri 10 positivi al Covid tra i lagunari

Secondo le prime indiscrezioni i calciatori sarebbero 8, con un altro la partita sarà rinviata. Sale a 14 il computo dei membri del gruppo squadra tra i veneti
Inter-Venezia a rischio: altri 10 positivi al Covid tra i lagunari© LaPresse
1 min
TagsInter-VeneziaVeneziaCovid

VENEZIA - A forte rischio la sfida di campionato tra Inter e Venezia in programma sabato alle 18 al Meazza. Sale infatti a 14 il conto dei positivi nel gruppo squadra dei lagunari. Attraverso una nota ufficiale, infatti, il club veneto ha annuncio che "oltre ai casi fatti registrare in data 15 gennaio, durante i test eseguiti quotidianamente dal gruppo squadra negli ultimi giorni, sono emerse 10 positività al Covid 19. In totale sono quindi 14 i positivi nel gruppo squadra. Informate le autorità sanitarie competenti, i tesserati sono stati prontamente posti in isolamento secondo le attuali normative e seguiranno le procedure previste dal protocollo sanitario".

Inter-Venezia a rischio rinvio

Erano infatti 4 i calciatori positivi prima del match contro l'Empoli. Ora, però, è scoppiato un vero e proprio focolaio che mette a serio rischio il regolare svolgimento della partita contro i campioni d'Italia. Sarà dunque determinante vedere il numero di calciatori positivi che, secondo le prime indiscrezioni, sarebbero otto. Nell'ultimo protocollo della Figc, si è fissata a 9 la soglia massima (35% di 25 giocatori) per poter rinviare la partita con l'intervento dell'Asl, pertanto basta un solo altro positivo tra i calciatori e la partita del Meazza verrà rinviata (i nerazzurri dovranno già recuperare la sfida contro il Bologna della 20ª giornata).

Protocollo Covid Sport, stop alla squadra con il 35% di positivi
Guarda il video
Protocollo Covid Sport, stop alla squadra con il 35% di positivi

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti