Verona, Juric: "Milan bello da vedere. I rigori? Se entrano tanto in area..."

L'allenatore scaligero: "I rossoneri sono ancora in corsa per lo scudetto. Zaccagni e Barak sono imprescindibili"
Verona, Juric: "Milan bello da vedere. I rigori? Se entrano tanto in area..."© LaPresse
TagsJuric

VERONA - Ivan Juric ha presentato in conferenza stampa il difficile impegno che attende domani il suo Verona: "Il Milan ha vinto a Roma, poi ha pareggiato con l'Udinese, che non è mai facile da battere perché si chiude molto bene. A me il Milan piace molto, nella scelta dei giocatori che hanno preso, dinamici, tecnici e di corsa. Poi ho un debole per Pioli, è uno che ti viene voglia di tifare. Domani dobbiamo andare oltre, a Benevento abbiamo commesso errori che non sono stati puniti. Dovremo fare una partita perfetta. Troppi rigori per il Milan? Penso che i nostri arbitri siano i migliori: ho buone sensazioni, e penso che col VAR si è migliorati molto. Ci sono ancora errori, ma molti di meno. Ultimamente non ho pensato agli arbitri. Se gli danno i rigori significa che entrano molto in area e che sono bravi nell'uno contro uno".

Pioli: "Obiettivo Champions". Ibrahimovic torna in Nazionale
Guarda il video
Pioli: "Obiettivo Champions". Ibrahimovic torna in Nazionale

"Tameze col Milan potrebbe esserci, ha avuto solo  crampi"

Si parla poi dell'infortunio di Vieira: "Farsi male così, durante il torello... mi dispiace molto, perché è l'unico centrocampista di pura sostanza che abbiamo. Mi piace come giocatore e ragazzo: starà fermo per un mesetto, mi auguro di averlo dopo la sosta. Faraoni ha avuto richieste: in un anno è mezzo è diventato un giocatore abbastanza completo: fa la fascia, difende bene, adesso ha fatto due gol di fila. Spero continui così: se uno fa un anno e mezzo bene non è un caso. È molto attento su tutto. Tameze ci dovrebbe essere, ha avuto i crampi. Eravamo in apprensione, ma ieri correva e oggi ha fatto allenamento. Domani gioca lui, sta attraversando un momento di forma importante. Se tutto va bene gioca lui. Lazovic o Dimarco? Quando uno prende il Covid, poi si fa male, non è semplice essere subito brillanti.. Le ultime prestazioni sono state importanti. Su Dimarco, penso che la forza di una squadra sia legata al fatto che ognuno dà il suo contributo. Lui ci ha dato una grande mano, ma adesso bisogna sfruttare il momento di Darko. Ceccherini? Sono un po' curioso sul suo livello fisico, se riesce a reggere per due gare di fila".

Ibra e Donato Grande: che palleggi sul palco!
Guarda la gallery
Ibra e Donato Grande: che palleggi sul palco!

"Milan bello da vedere, è una squadra che macina chilometri"

Juric prosegue: "Milan in corsa per lo scudetto? È ancora lunga. È una squadra bella da vedere, i giocatori fanno tanti chilometri. Del Milan quest'anno mi piace tutto, e secondo me sono ancora in gioco. Mi sembra ci credano ancora tanto. Zaccagni e Barak non riposano mai? Te cosa faresti? Vado avanti: Zaccagni l'ho tolto ed è già qualcosa, lo vedo esplosivo e anche su di lui sono curioso, perché non riusciva a fare bene tante partite di fila l'anno scorso. Barak, per come stiamo giocando, è imprescindibile". Chiusura sulla grande prestazione di Benevento: "La squadra è cresciuta in tutto. In Serie A ho vissuto poche partite così: all'andata fu una partita completamente diversa, sofferta, in cui avrebbero potuto segnare più gol. Dopo tre o quattro mesi avevo la sensazione di dominarla, con una pressione del gioco superiore, di trovare superiorità dappertutto. È stata una gara di livello molto alto, nella quale sono successe tre o quattro cose che se fai contro il Milan ti segna".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti