Serie B, Mariani crede in De Canio: "L'Unicusano Ternana ce la può fare"

L'allenatore della Primavera incoraggia i rossoverdi: «La salvezza è possibile, basta un risultato positivo per ritrovare entusiasmo»

Serie B, l'Unicusano Ternana non deve smettere di crederci. «Faccio un grande in bocca al lupo al nuovo allenatore e crediamo tutti che possa fare un ottimo lavoro per centrare l’obiettivo salvezza»: sono parole dette con il cuore quelle di Ferruccio Mariani, espressione di grande attaccamento al club rossoverde e di affetto verso i ragazzi della prima squadra che ha guidato per tre settimane, prima dell’arrivo di Luigi De Canio sulla panchina dell’Unicusano Ternana.

PRIMA SQUADRA. «La partita contro il Bari non l’ho vista perché eravamo impegnati a giocare a Foggia» spiega l’allenatore della Primavera commentando l’esordio di De Canio alla guida delle Fere, «mi dispiace per la sconfitta perché credo molto nei ragazzi. Sono stato con loro per tre partite e posso dire che sono un gruppo incredibile: devono solo ritrovare la tranquillità di giocare, che ancora manca a questa squadra». Mariani è però fiducioso sul prosieguo del campionato: «L’obiettivo play out è assolutamente alla portata. Nelle tre partite in cui ho guidato la squadra siamo stati anche molto sfortunati: in questo momento un risultato positivo farebbe bene a tutto l’ambiente, specie ai giocatori che oggi stanno vivendo una fase di grande difficoltà e darebbe al nuovo tecnico anche la tranquillità di allenare. De Canio – sottolinea ancora Mariani - è un allenatore molto esperto e può infondere serenità a questi ragazzi. Poi è normale che in campo vanno i giocatori, le partite sono difficili ma c’è tutto il tempo per recuperare nelle 15 gare che restano, in cui i ragazzi devono dare il massimo per raggiungere questo obiettivo».

PRIMAVERA. Passando dalle “Fere” alle “Ferette”, Mariani è molto soddisfatto dopo il successo ottenuto sabato dalla sua Primavera sul campo del Foggia, un 3-2 maturato grazie alle reti di Castelletti, Mazzarani e De Paoli: «Una vittoria importante per raggiungere l’obiettivo play off. La squadra ha fatto una buona gara, con molta attenzione. Il Foggia all’andata ci aveva messo in difficoltà, mentre sabato è andata molto bene, poi il risultato aiuta e dà fiducia». Il vero successo, per chi allena la Primavera, è soprattutto però la maturazione personale e tecnica dei ragazzi: «Il nostro lavoro punta proprio a questo – afferma Mariani – l’obiettivo è farli crescere per provare a portarli in prima squadra. Il nostro è un gruppo che è stato costruito attraverso un grande lavoro sia a livello tecnico che fisico, i play off per questi ragazzi sarebbero un traguardo importante perché anche attraverso i risultati si spera di portare al massimo la loro crescita».

Commenti