Serie B, impresa Crotone: 2-1 alla capolista Pisa. Ascoli-Lecce 1-1

I gol di Mulattieri e Zanellato regalano la prima vittoria a Modesto. Blitz esterni per Ternana  e Reggina
Serie B, impresa Crotone: 2-1 alla capolista Pisa. Ascoli-Lecce 1-1© LAPRESSE

ROMA - Torna anche la Serie B dopo la sosta per le nazionali con l'8ª giornata, aperta dalle quattro gare delle ore 14: la capolista Pisa cade in casa del Crotone, mentre l'Ascoli ferma il Lecce sul pari. Successi esterni per Reggina, a Vicenza, e Ternana, a Pordenone.

CLASSIFICA SERIE B

Ascoli-Lecce 1-1

Pronti via e il Lecce va subito in vantaggio al 7': cross perfetto di Barreca dalla fascia per l'inserimento centrale di Strefezza che, di testa, anticipa Felicioli e brucia l'incerto Leali per l'1-0 giallorosso. Sul finire del primo tempo l'Ascoli va vicino al pari con un passaggio corto di Gabriel a Tuia che per poco non regala a Bidaoui l'occasione da gol. Nella ripresa gli ospiti sfiorano il raddoppio con Di Mariano e il suo destro a giro dal limite respinto da un grande intervento di Leali, poi sono i padroni di casa a centrare la traversa con Quaranta al 65'. È il prologo al pareggio dell'Ascoli, realizzato dal neoentrato Iliev: 1-1. All'82' Coda a tu per tu con Leali si fa murare, e cancellare, da Leali il pallone del sorpasso.

Crotone-Pisa 2-1

Allo "Scida" non c'è neanche il tempo di cominciare che il Crotone passa già al 2', con il solito Mulattieri che firma l'1-0 con un destro che passa tra le gambe di Nicolas. Il Pisa ha subito l'occasione per pareggiare al 6', dal dischetto, ma Contini ipnotizza De Vitis e spedisce il rigore in corner. Al 19' Sibilli si divora il pari mandando alto un pallone solo da spingere in rete e 5' più tardi i calabresi raddoppiano: è Zanellato a raccogliere un passaggio errato di Mastinu e battere Nicolas per il 2-0 crotonese. Nel recupero del primo tempo il Pisa accorcia: Marsura crossa al centro dal fondo, con Toure che di testa fredda Contini e sigla il 2-1. nella ripresa Festa salva tutto su Sibilli e Caracciolo, poi al 96' è lo stesso Caracciolo a cancellare il tris di Maric. L'ultimo acuto è al 98', quando Schiro si divora clamorosamente il tris.

Vicenza-Reggina 0-1

Reggina subito propositiva in avvio, nonostante servano 32' per sbloccare il risultato: a firmare l'1-0 è Galabinov, alla quarta rete, a controllare di petto e mettere al volo il pallone all'angolino dove l'incolpevole Grandi non può far nulla. La reazione del Vicenza arriva nella ripresa, al 59', con una gran punizione di Taugourdeau che si stampa sul palo e Meggiorini che non riesce a ribadire in rete. L'ultima occasione dei biancorossi se la costruisce al 72', ma il disturbo di Rivas non gli permette di colpire a rete di testa. Finisce così, con la settima sconfitta del Vicenza nonostante il cambio allenatore.

Pordenone-Ternana 1-3

Lo show della Ternana comincia già al 10': bella apertura sulla sinistra di Palumbo e sponda aerea di Furlan per Donnarumma che non si fa pregare e insacca da due passi con la difesa del Pordenone colpevolmente ferma. Passano 3' e le Fere piazzano il raddoppio con Falletti che, imbeccato da Partipilo, fredda Perisan con il destro per il 2-0 umbro. I padroni di casa reagiscono, ma è la Ternana nel recupero a centrare il palo con Partipilo, imitato nel secondo tempo da Camporese. Ma proprio quando il Pordenone preme per riaprire la gara, arriva il tris ternano: è Capone a condurre il contropiede e servire Falletti che realizza il 3-0. Il gol della bandiera friulano lo mette a segno Falasco, all'85', con una gran punizione che non lascia scampo a Iannarilli e chiude la gara sull'1-3.

Approfitta del Black Friday!

L'edizione digitale con un maxi-sconto

Approfitta dell'offerta a soli 59,99€ per un anno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti