Serie B, Dermaku non basta al Lecce: col Brescia è 1-1

Nelle altre sfide pomeridiane della decima giornata il Frosinone pareggia all'ultimo secondo in casa dell'Alessandria, mentre la Spal batte l'Ascoli 1-0
Serie B, Dermaku non basta al Lecce: col Brescia è 1-1© LAPRESSE
6 min

ROMA - Le gare pomeridiane del decimo turno di Serie B vedono il Lecce rimontato sull'1-1 in casa del Brescia di Inzaghi, che mantiene dunque la seconda posizione a +1 sui giallorossi (18 punti a 17). Il Frosinone (15) pareggia all'ultimo respiro in trasferta ad Alessandria (8) e raggiunge il quarto risultato utile nelle ultime cinque gare, attenstandosi a quota 15 in classifica. Vittoria esterna per la Spal (13), che si allontana dalla zona play-out, in casa dell'Ascoli (14).

Alessandria-Frosinone 1-1

Al 6' si fanno vivi i grigi, con una zampata di Di Gennaro su una punizione di Casarini, palla che termina a lato. Due minuti e il Frosinone replica con il colpo di testa di Boloca, palla out. Al 18' a provarci è Casarini, da fuori sugli sviluppi di un corner, alto. Ancora Alessandria al 27' con un mancino di Chiarello che, servito da Kolaj, conclude non di molto a lato. Ampiamente fuori, invece, la conclusione di Pierozzi al 33'. Nel finale, al 44', ci prova Cicerelli dalla destra, Parodi devia in calcio d'angolo. I grigi passano in vantaggio al 4’ della ripresa con Chiariello, bravo ad agganciare il lancio di Di Gennaro e superare Ravaglia con un pallonetto. La risposta degli ospiti arriva al quarto d’ora con Cicerelli che si ritrova il pallone sui piedi su azione da corner dopo l’uscita sbagliata di Pisseri, bravo però a recuperare e a murare l’avversario. Il gol del pari laziale arriva al 25’, con Canotto ben servito da Garritano che batte Plisseri: la terna arbitrale, però, annulla per fuorigioco. Al 43’ il Frosinone, tutto riversato nella metà campo avversaria, ci prova con Boloca, ma il suo sinistro si spegne sui pugni di Pisseri. All’ultimo assalto (97’) il Frosinone trova il gol del pari con Charpentier, che svetta più in alto di tutti sul cross di Casasola e di testa non lascia scampo a Pisseri.

Ascoli-Spal 0-1

Dopo le prime schermaglie, è l'Ascoli a rompere gli indugi al 23' con una conclusione scoccata da Dionisi da posizione defilata sulla quale il portiere Seculin si fa trovare pronto. Sul fronte opposto, al minuto numero 26, è Mancosu ad andare al tentativo con un esterno destro da fuori area: il pallone si spegne fuori di poco. Spunti, poi su entrambi i fronti: Dionisi largo al 34', Leali è pronto al 38' sul mancino di Colombo, così come Seculin al 41' è reattivo sul tiro-cross di Salvi. Nel finale Ascoli pericoloso con Maistro che impegna per due volte il portiere avversario Seculin. Il primo intervento della ripresa è ancora di Seculin, che risponde di pugno ad una insidiosa punizione di Sabiri al 6’. Poco dopo Buchel rischia l’autogol sul cross di Merchiorri, ma l’Ascoli viene salvato dal palo (11’). Il vantaggio ferrarese arriva però al 18’, con un potente sinistro di Colombo che non lascia scampo a Leali. I bianconeri tornano a rendersi pericolosi solo al 40’, con Fabbrini che imbecca Dionisi, il cui tiro viene deviato dalla difesa avversaria sull’esterno della rete.

Brescia-Lecce 1-1

Subito pericolossimo il Lecce al 6': Strefezza scocca un tiro a girare che colpisce in pieno la traversa della porta difesa da Perilli. Non si fa attendere la replica delle Rondinelle: al 12' Van De Looi tenta un diagonale dal limite che impegna l'estremo difensore Bleve in una presa a terra. Ancora Strefezza pericoloso al 16' con un inserimento di testa su un pallone messo al centro da Di Mariano, palla che termina a lato. Il Lecce al 29' torna a provarci con Coda, conclusione a rete sugli sviluppi di un angolo che Perilli controlla senza problemi. Ancora Strefezza al 35': conclusione dal limite, palla alta. Torna a provarci Coda per due volte nel finale : 41' (Perilli c'è) e 45' (Perilli in corner), in mezzo alle due, ancora Strefezza, ancora Perilli in corner. In apertura di ripresa è il Brescia a creare il primo pericolo: Bleve deve spolverare tutta la sua bravura per chiudere sul missile di Bertagnoli al 4’. Poco dopo il portiere giallorosso si ripete su Bisoli, prima di tirare un sospiro di sollievo sul colpo di testa di Chancellor finito largo di poco. Brescia ancora pericoloso al 24’: Bisoli arriva per primo sul pallone sugli sviluppi di un corner, ma Bleve è ancora una volta reattivo a chiudere. Al 35’ è però il Lecce a passare in vantaggio: Barreca disegna un assist perfetto che Dermaku sfrutta nel migliore dei modi infilando Perilli sul palo lontano. A tre minuti dal 90’ il Brescia trova il pari con Bisoli, svelto a ribattere in rete il colpo di testa di Chancellor respinto dal palo. Sull’azione seguente il Lecce va in gol, ma la rete di Coda viene annullata per il fuorigioco dell’attaccante giallorosso.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti