Empoli
0

Empoli, Brignoli: "In azzurro sto bene, il club è simile al Benevento"

Il portiere: "La parata più difficile e bella di quest’anno? Su Molina, nella ripresa contro il Crotone. Il mio idolo da ragazzino? Toldo"

Empoli, Brignoli:
© LAPRESSE

EMPOLI - Ai microfoni di Dazn, il portiere dell'Empoli Enrico Brignoli ha raccontato il suo primo anno in Toscana: “A Empoli si sta e si lavora davvero bene, l’ambiente è sereno. Al Castellani vengono sempre cinquemila persone e c’è un bel clima". Non sono state sempre rose e fiori: "Abbiamo vissuto contestazioni, come dopo il 4-0 subito a Frosinone, ma non potevamo dare torto ai tifosi, le aspettative erano alte e abbiamo toccato il fondo". L'estremo difensore azzurro vede una somiglianza tra l'Empoli e un suo ex club: "Come il Benevento, anche la nostra società è strutturata bene per quanto riguarda la vicinanza ai giocatori".

Brignoli si sofferma sui momenti più emozionanti del campionato cadetto, ora sospeso per Coronavirus: "La parata più difficile e bella di quest’anno è quella fatta su Molina, nel secondo tempo contro il Crotone. Il mio idolo da bambino? Francesco Toldo: l'anno scorso ho avuto modo di incontrarlo ed è stato emozionante". Il portiere chiude con una curiosità: "Chi segue il calcio in casa mia? Camilla, la mia compagna: è una calciofila incredibile e una grandissima tifosa della Sampdoria.

F1, rinviato il Gp dell'Azerbaijan

Tutte le notizie di Empoli

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

 

 

 

In edicola

Prima pagina