Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Sergi Gomez, scuola Barça: è secondo con il Celta Vigo

Sergi Gomez, scuola Barça: è secondo con il Celta Vigo

E' un difensore centrale, ha 23 anni e si è distinto nella gara vinta (2-1) sul campo del Siviglia. Ha giocato in tutte le nazionali giovanili della Spagna. Ha un contratto fino al 2017.

 Stefano Chioffi

mercoledì 23 settembre 2015 19:02

ROMA - Ha conosciuto Messi, ha provato a marcarlo in allenamento e gli ha visto fare numeri da prestigiatore: Sergi Gomez è cresciuto nella “cantera” del Barcellona, ha varcato per la prima volta il cancello del centro sportivo “Joan Gamper” a sedici anni, è stato allenato per un po’ anche da Guardiola, ha esordito da titolare nella finale d’andata della Supercoppa di Spagna (persa nel 2011 per 3-1 con il Siviglia), ha giocato nella squadra B sotto la guida di Luis Enrique e più avanti - sempre in “Segunda Division” - ha avuto in panchina Eusebio Sacristan. E’ un difensore centrale, ha cercato di costruire la sua carriera al Camp Nou, ha studiato vicino a grandi campioni, in attesa di prendere un’altra strada e di firmare all’inizio di luglio del 2014 un contratto con il Celta Vigo. 

L’ESPERIENZA - L’idea si è rivelata giusta, perché in Galizia ha trovato spazio e continuità. E le risposte sono state positive. Sergi Gomez ha ventitré anni (è nato ad Areyns de Mar il 28 luglio del 1992) e nella Liga è uno dei giovani più interessanti nel suo ruolo. Gioca sul centro-destra in una difesa a quattro, è alto un metro e 85, è bravo di testa, ha un fisico massiccio, però è svelto in fase di anticipo e cerca spesso di avviare l’azione. A Vigo ha trovato come tecnico un ex stopper, Eduardo Berizzo, passaporto argentino, scuola Newell’s Old Boys, leader nel Rive Plate e proprio nel Celta, diventato subito un riferimento prezioso. 

IL RAPPORTO - Berizzo gli ha dato fiducia, gli ha dedicato tempo durante gli allenamenti, lo ha fatto lavorare in marcatura e sulle diagonali. Sergi Gomez ha giocato ventidue partite nello scorso campionato e ha fatto un’ottima figura domenica passata contro il Siviglia, in occasione della gara vinta per 2-1. E’ stato utilizzato al centro della difesa vicino all’argentino Gustavo Cabral. Ha preso in consegna Gameiro, senza soffrirne lo scatto e la velocità. Sergi Gomez si è legato al Celta fino al 2017. Ha iniziato la carriera nel Matarò (piccolo club catalano) e nel 2006 è stato tesserato dal Barcellona. 

L’UNDER 21 - Il Celta gli ha già offerto il prolungamento del contratto. Sergi Gomez ha fatto parte di tutte le selezioni giovanili della Spagna: nell’Under 21 è stato impiegato otto volte, ha avuto come selezionatore prima Julen Lopetegui (ora allenatore del Porto) e poi Albert Celades. Ha vinto l’Europeo Under 19 nel 2011 insieme con Alvaro Morata. Allo stadio “Pizjuan” di Siviglia ha collezionato la sua prima gara da titolare in questa stagione: «Ho avuto la fortuna di allenarmi e di giocare con Messi e so quanto è bello - ha detto Sergi Gomez al giornale “Faro de Vigo” dopo il successo contro il Siviglia - ma ora penso solo al presente. Questa squadra subisce pochi gol e deve continuare in questa direzione». Il Celta è secondo in classifica con il Real Madrid e il Villarreal. Ha dieci punti, due in meno del Barcellona e dell’Atletico Madrid. E’ ancora imbattuto, ha segnato dieci gol e ne ha subiti cinque.

Per Approfondire

Commenti