Corriere dello Sport

Talent scout

Vedi Tutte
Talent scout

Henriksen, la mezzala che segna di più in Olanda

Henriksen, la mezzala che segna di più in Olanda

E’ norvegese, ha 23 anni, gioca nell’Az Alkmaar e ha firmato sette gol in Eredivisie. E’ cresciuto nel Rosenborg e ha un contratto fino al 2017. Tra giovedì e domenica, Henriksen sarà impegnato con la sua nazionale nello spareggio contro l’Ungheria per la qualificazione all’Europeo in Francia.

 Stefano Chioffi

martedì 10 novembre 2015 19:30

ROMA - Lo spareggio con l’Ungheria può riaprirle, dopo sedici anni, le porte di un grande evento come l’Europeo in Francia: la Norvegia non riesce a partecipare alla fase finale di questo torneo dal 2000, mentre è fuori dalla griglia di un Mondiale addirittura da cinque edizioni, dal 1998, quando fu eliminata negli ottavi proprio dall’Italia con un gol di Vieri (1-0). Adesso il traguardo è vicino e il sorteggio del play-off le ha riservato l’avversario più morbido, l’Ungheria. L’andata è in programma giovedì 12, alle ore 20,45, a Oslo, all’Ullevaal Stadion. L’obiettivo della Norvegia è quello di mettere subito un timbro sulla qualificazione, trasformando in una formalità il ritorno di domenica 15 al Groupama Arena di Budapest (ore 20.45). 

LA CRESCITA - Un esame decisivo, quello con l’Ungheria. In palio c’è il ritorno nel calcio di prima fascia. La Norvegia, guidata in panchina dal commissario tecnico Per-Mathias Høgmo, 53 anni, occupa il 46° posto nel ranking della Fifa. Ha fatto registrare una crescita costante nell’ultimo biennio, sedici giocatori del gruppo di Høgmo hanno un contratto all’estero. I club tedeschi sono quelli che hanno investito di più nella “Tippeligaen”: sei nazionali (tra cui Havard Nordtveit, difensore del Borussia Mönchengladbach, rivale della Juventus in Champions League) hanno un contratto in Bundesliga. Il più famoso ha sedici anni, è Martin Ödegaard, trequartista che il Real Madrid ha girato in prestito al Castilla, allenato da Zinedine Zidane. 

IL GRUPPO H - La Norvegia ha sfiorato di un punto l’ingresso diretto all’Europeo. Ha chiuso il gruppo H al terzo posto, a quota 19, alle spalle della Croazia (20) e dell’Italia (24). La qualità globale è in aumento, il capocannoniere della nazionale di Høgmo, nella fase a gironi, è stato Alexander Tettey, centravanti del Norwich, classe 1986, autore di tre gol. Tra gli emergenti c’è una mezzala, Markus Henriksen, che gioca nel campionato olandese con la maglia dell’Az Alkmaar. E’ il centrocampista che segna di più in “Eredivisie": sette gol in dodici presenze. Si è fatto ammirare anche in Europa League: due reti nei preliminari estivi e altre due nel girone L. 

LE CARATTERISTICHE - Ha ventitré anni, è alto un metro e 87, è un destro naturale, può fare l’interno nel 4-3-3 oppure il trequartista nel 4-3-1-2. Tiro potente da fuori area, lancio lungo, eleganza e personalità, invenzioni e pressing. Ha un contratto fino al 30 giugno del 2017. E’ nato a Trondheim il 25 luglio del 1992. Ha iniziato a giocare nel settore giovanile del Trond, prima di essere scoperto dai dirigenti del Rosenborg e di esordire a diciassette anni nella “Tippeligaen” contro il Sandefjord (4-0): era il 20 settembre del 2009. L’allenatore del Rosenborg era Erik Hamren. L’Az Alkmaar lo ha acquistato per due milioni di euro il 31 agosto del 2012. Nel club olandese ha avuto come allenatore, per tre partite, anche Marco Van Basten. Nell’Az Alkmaar insegue il grande salto a livello professionale: in centoventi partite, ha segnato venticinque gol e ha firmato tredici assist. Ha fatto parte di tutte le selezioni giovanili della Norvegia. E’ uno dei pilastri della nazionale del ct Høgmo: ventidue presenze e un gol alla Slovenia. E’ stato titolare nell’ultima sfida giocata all’Olimpico contro l’Italia (1-2 in rimonta con i gol di Florenzi e Pellè), restando in campo per novanta minuti. Ora ha un sogno: volare all’Europeo in Francia con la Norvegia.

Per Approfondire

Commenti