Mandava, ecco chi è il terzino sinistro che piace al Napoli

Ha ventisette anni, è nato in Mozambico, ha vinto il campionato francese con il Lille e ha il contratto in scadenza nel 2022: decisivo il prossimo vertice di mercato tra il ds Giuntoli e Spalletti
Reinildo Mandava, 27 anni, terzino sinistro del Lilla© AFPS
Stefano Chioffi
TagsMandava

In dieci anni, da quando il fondo del Qatar governa il Paris Saint Germain, solo tre club sono riusciti ad arginare l’egemonia dello sceicco, negandogli la festa in Ligue 1: il Montpellier di René Girard, il Monaco di Leonardo Jardim e ora - qualche giorno fa - il Lille di Christophe Galtier, che sta riflettendo sull’offerta del Lione e potrebbe andare via. Ottantatré punti in trentotto giornate, +1 sul Psg di Mauricio Pochettino, uno dei tre allenatori - con Carlo Ancelotti e Laurent Blanc - ad aver sfiorato l’en plein in campionato del Psg, capace di investire 1.170 milioni in un decennio. Il Lille ha dimostrato che nel calcio non contano solo i soldi. E che un progetto ambizioso può essere alimentato dalla competenza, da un’idea di gioco, anche con un budget limitato. Oppure piazzando sul mercato ogni anno i pezzi pregiati, come è capitato proprio ai "Dogues", che hanno venduto nel 2019 l’ala Nicolas Pépé all’Arsenal, nel 2020 il centravanti Victor Osimhen al Napoli e adesso il portiere Mike Maignan al Milan. Tre affari da 165 milioni.

Il Napoli

Valorizzare e cedere talenti è quasi una legge nel Lille, ispirato dalla stessa politica aziendale dell’Ajax. Tutti hanno un prezzo: ecco lo slogan. E in partenza, sempre per l’Italia, oltre a Maignan, c’è anche un terzino: si chiama Reinildo Mandava, ha ventisette anni, è mancino e rientra nei piani del Napoli. È stato uno dei segreti della squadra di Galtier. Il suo agente, Manuel Tomas, ha incontrato il ds Giuntoli a Castel Volturno. L’appuntamento si è svolto nei giorni scorsi. Il club di De Laurentiis si è garantito un diritto di prelazione: come per il croato Toma Basic, 24 anni, mediano-regista del Bordeaux, sarà decisivo il parere di Spalletti.

Il Mozambico

Mandava è nato a Beira, in Mozambico, il 21 gennaio del 1994. Galtier lo ha preferito sulla fascia sinistra a Domagoj Bradaric, altro giocatore corteggiato in passato dal Napoli. È alto un metro e 80, è bravo in marcatura, cura molto la fase difensiva: garantisce equilibrio e stabilità nella sua zona di competenza. Ha cominciato a giocare in Mozambico nel Ferroviario e nel Maputo. Si è trasferito al Benfica B, è andato in prestito al Fafe, al Covilhã e al Belenenses.

Il contratto

Il Lille lo ha acquistato per tre milioni alla fine di gennaio del 2019. Sessanta presenze tra Ligue 1 e coppe. Ha il contratto in scadenza nel 2022, come Basic nel Bordeaux. Non vuole prolungarlo, il Lille deve cederlo per evitare di perderlo a parametro zero. Il suo cartellino costa intorno ai sei milioni. Mandava può diventare una soluzione per Spalletti: il Lille aspetta una risposta dal Napoli. 

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti