Yuri Alberto come Kaio Jorge: quante offerte dall’Europa

Brasiliano, vent’anni, ha giocato in passato nelle giovanili del Santos insieme con lo juventino: è un attaccante, è il grande tesoro dell’Internacional e domenica ha realizzato una tripletta contro il Flamengo
Yuri Alberto come Kaio Jorge: quante offerte dall’Europa© Getty Images
Stefano Chioffi

E’ cresciuto a Vila Belmiro, nel convitto del Santos, con Kaio Jorge, che la Juve ha soffiato al Milan e al Benfica. Ma Yuri Alberto ha lasciato prima del suo amico il club che ha scandito la vita da leggenda di Pelé. Ha scelto l’Internacional, ha traslocato a Porto Alegre. E qui è diventato uno dei giovani più corteggiati del Brasileirão. Domenica notte ha regalato spettacolo contro il Flamengo: ha segnato tre gol, ha smontato la squadra di Renato Portaluppi, grande favorita per la conquista del titolo.

PROTAGONISTA - A Rio de Janeiro si è preso la scena: l’Internacional ha vinto 4-0 e Yuri Alberto ha mandato così un altro messaggio al mercato europeo. È un centravanti, ha vent’anni, uno in più di Kaio Jorge. Si somigliano: numeri 9 che in campo ragionano anche da trequartisti, con le loro sponde, con quella sensibilità tipica del fantasista che riesce a scavare varchi per l’inserimento dei compagni. Ha una struttura muscolare già definita, è alto un metro e 83: elegante e rapido, in progressione diventa un pericolo per i difensori.

LE OFFERTE - È nato a São José dos Campos, in provincia di San Paolo, il 18 marzo del 2001. Si è svincolato dal Santos il 3 agosto del 2020, non aveva ancora un contratto da professionista. È diventato il grande affare dell’Internacional, che si è appena rinforzato anche con Taison, ex Shakhtar, classe 1988, mezzapunta esperta e geniale. Yuri Alberto ha firmato fino al 2025, viene seguito dal Real Madrid e dal Barcellona. Anche il Manchester City e l’Arsenal sono rimasti colpiti dalla sua maturazione. Una percentuale del suo cartellino appartiene a un fondo brasiliano.

LA FAMIGLIA - Vive con Thainara, modella. Ha una figlia di nome Ysis. Gioca con la maglia numero 11, ha segnato quattro gol in questa prima parte del Brasileirão, tre in Coppa Libertadores e quattro nel campionato Gaucho. Il 2021 è stato l’anno della sua evoluzione: si è preso un posto da titolare, prima durante la gestione di Abel Braga e ora con l’uruguaiano Diego Aguirre in panchina. Una crescita costante, un valore di mercato che sfiora - in base alle richieste dell’Internacional - i dieci milioni di euro. Premier League, Liga, oppure la Serie A. L’Europa è il suo punto di arrivo.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti