Formula 1
0

Gp Abu Dhabi: Hamilton vince davanti a Verstappen, Leclerc terzo

Il pilota della Mercedes chiude una stagione trionfale con un'altra vittoria. Rammarico Ferrari : Leclerc terzo, Vettel quinto penalizzato da un cambio gomme lentissimo

Gp Abu Dhabi: Hamilton vince davanti a Verstappen, Leclerc terzo
© Getty Images

YAS MARINA - Lewis Hamilton chiude con una vittoria un weekend perfetto che sugella una stagione dominata, soprattutto nella prima parte, con la gestione oculata Mercedes negli ultimi weekend. Il pilota britannico vince a Yas Marina il GP di Abu Dhabi 2019, ultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1, e precede Max Verstappen, che dopo aver perso la posizione al via nei confronti di Leclerc ha operato il sorpasso sul monegasco, giunto terzo, in pista e con una manovra spettacolare. Gara anonima per Vettel, anche a causa di un pit stop lentissimo: il tedesco è quinto al traguardo, dietro Valtteri Bottas che recupera sedici posizioni dopo essere partito dall'ultima casella (insidiando nel finale Leclerc, ma non riuscendo per un soffio a ottenere il podio) e davanti ad Alexander Albon. A seguire Sergio Perez con la Racing Point, Lando Norris su McLaren, quindi la Toro Rosso di un ottimo Daniil Kvyat. Chiude fuori dal podio Nico Hulkenberg, che il prossimo anno non avrà un sedile a disposizione: il pilota della Renault era decimo a un giro dal termine ma scivola in dodicesima posizione, superato da Carlos Sainz (sesto in classifica piloti) e dal compagno di scuderia Daniel Ricciardo.

Gp Abu Dhabi: Hamilton vince davanti a Verstappen, Leclerc terzo
© LAPRESSE

Il racconto della gara

Partenza perfetta di Hamilton che prende subito vantaggio su un incerto Verstappen. L'olandese viene superato all'interno del primo giro da Leclerc, che si porta all'inseguimento di un imprendibile Hamilton. Vettel, invece, non riesce a sfruttare le difficoltà dell'olandese e resta dietro. Sarà decisivo per le sorti del tedesco, che rimane imbottigliato nel gruppone e consuma eccessivamente le gomme. La Ferrari decide di richiamare entrambi i piloti per un pit-stop unico, tutto liscio per il monegasco, ma il quattro volte campione del mondo viene tradito dal fissaggio dell'anteriore sinistra e perde secondi preziosi. Hamilton e Verstappen ritardano il più possibile il pit-stop ed è una scelta che paga: il fuoriclasse britannico resta in testa e accumula sempre più vantaggio, mentre il giovane 22enne della Red Bull ha un altro passo rispetto a Leclerc, si avvicina e lo passa in pista con una manovra da urlo. Intanto strepitoso il lavoro di Valtteri Bottas, che partiva dall'ultima posizione per via della penalità in seguito alla sostituzione della power unit. Il finlandese recupera sedici posizioni, passa Vettel e Albon e si getta all'inseguimento di Leclerc, che però difende la terza posizione nell'ultimo giro col cuore in gola. Ultima tornata in cui Carlos Sainz si guadagna la decima posizione (che vale il sesto posto in classifica piloti) strappandola a Nico Hulkenberg, che non può nemmeno concludere con un punto la sua avventura in Formula 1: il tedesco della Renault - è noto - il prossimo anno non ha a disposizione un sedile. Unico ritirato di una bella gara è Lance Stroll, occhio però al possibile pepe sulla coda, visto che la Ferrari di Leclerc è sotto investigazione per un quantitativo di carburante al via non in linea con quello dichiarato.

Tutte le notizie di Formula 1

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola