F1, Grosjean: "Ho pensato sarei morto, mi è tornato in mente Lauda"

Il pilota francese racconta le sue emozioni subito dopo il terribile incidente che lo ha visto protagonista nella scorsa gara: "Se ripenso a quel momento sono passati 28 secondi ma mi è sembrato molto di piu'"
F1, Grosjean: "Ho pensato sarei morto, mi è tornato in mente Lauda"© Getty Images
TagsF1grosjean

ROMA - "Ho pensato a Niki Lauda, il pilota che ho amato di piu' nella storia della Formula 1, e mi sono detto che non poteva essere la mia ultima gara. Ci ho riprovato, mi sentivo quasi in pace con me stesso e ho pensato che sarei morto. E' stata una sensazione strana. A volte siamo vicini alla morte, stavolta era davanti a me. L'ho chiamata Benoit, non so perché, ma dovevo darle un nome. Poi non so se quel momento mi ha aiutato a riprendermi, ho pensato a miei bambini, non potevo morire senza rivederli". Così Romain Grosjean, in una intervista a Sky Uk, racconta le sue emozioni subito dopo il terribile incidente che lo ha visto protagonista nella scorsa gara di Formula 1 in Bahrain quando la sua Haas, dopo aver colpito le barriere, è finita a fuoco. "Se ripenso a quel momento sono passati 28 secondi ma mi è sembrato molto di piu'; quando la macchina si è fermata volevo saltare fuori ma ho colpito qualcosa con la testa. Pensavo di essere sotto sopra, poi ho guardato bene e ho visto tutto arancione".

Grosjean salta fuori dalle fiamme dopo lo spaventoso incidente
Guarda la gallery
Grosjean salta fuori dalle fiamme dopo lo spaventoso incidente

Le sensazioni

"Poteva essere il tramonto o la luce, ma la mia visiera iniziava a sciogliersi e ho capito che era fuoco. Ho detto qualche parolaccia e mi sono detto che non potevo finire così - ha proseguito il pilota francese - Per fortuna sono riuscito ad uscire, i guanti erano neri, sentivo dolore, ma ho saltato la barriera e ho sentito tirarmi la tuta. Quella è stata una sensazione staordinaria e ho capito di essere vivo. Ci siamo seduti nella medical car, mi hanno dato gli antidolorifici, ma volevo camminare perché volevo che tutti mi vedessero camminare con le mie gambe per capire che stavo bene", ha concluso Grosjean.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti