F1: ufficiale l'appello di Aston Martin contro la squalifica di Vettel

La scuderia britannica presenta reclamo contro la squalifica del pilota tedesco
F1: ufficiale l'appello di Aston Martin contro la squalifica di Vettel© Getty Images
2 min
TagsF1vettelAston

ROMA - Aston Martin ha deciso di ricorrere in appello contro la squalifica di Sebastian Vettel dal Gran Premio d'Ungheria, undicesimo appuntamento stagionale della Formula 1. Il secondo posto ottenuto dal pilota tedesco all'Hungaroring gli è stato tolto dopo che non era stato possibile prelevare un quantitativo sufficiente di carburante dalla sua monoposto al termine della gara. La decisione ha fatto scalare in avanti tutti i piloti, con Lewis Hamilton finito al secondo posto e Carlos Sainz salito sul podio.

Il comunicato di Aston Martin

"La Aston Martin richiede di esercitare il diritto di revisione e inizia il procedimento di appello - recita il comunicato pubblicato da Aston Martin -. Dopo che Sebastian Vettel aveva concluso al secondo posto il Gran Premio d’Ungheria domenica 1 agosto, il pilota tedesco è stato squalificato in seguito al mancato prelievo di un campione pari a un litro di carburante dalla sua vettura al termine della gara, non c’era e non c’è alcuna ipotesi che la vettura AMR21 numero 5 abbia beneficiato di un vantaggio in termini di prestazioni dalla presunta violazione del regolamento, o che sia stata commessa deliberatamente. Poiché i dati del team indicavano che c’era più di 1,0 litri di carburante nell’auto dopo la gara, la squadra ha immediatamente riservato il suo diritto di appello, e ha richiesto di esercitare il diritto di revisione oltre alla procedura di appello perchéha scoperto nuove prove significative e rilevantiche non erano disponibili ai commissari FIA al momento della decisione"- si conclude il comunicato.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti