F1, Seidl contro la Haas: "Non deve usare le strutture Ferrari"

Il team principal della McLaren afferma: "Rispetto i risultati, ma è una questione di principio e di concorrenza leale"
F1, Seidl contro la Haas: "Non deve usare le strutture Ferrari"© Getty Images
3 min
TagsF1haasMcLaren

ROMA - La Haas sembra avere goduto più dell'Alfa Romeo della nuova era a Maranello, specialmente con la nuova power unit: la Superfast. Tra i team della Formula 1 c'è tensione per questo improvviso exploit del team statunitense, che nel quartier generale della Rossa può utilizzare tutte le infrastrutture e le tecnologie dei tecnici italiani. Andreas Seidl, team principal della McLaren, come riportato da "AS", afferma: "La Haas merita i suoi risultati. Rispettano le regole e non ci possiamo lamentare. Ma è una questione di principio, di come cioè dovrebbe essere la F1 del futuro. Nella mia visione tutto ciò che riguarda le prestazioni di un'auto dovrebbe essere curato solo dalla squadra che la porta in pista".

Le parole di Seidl

Il numero uno nel box McLaren continua così la sua accusa alla Haas: "È come se fosse un 'team B', che è in grado di ottenere prestazioni superiori con meno sforzo, ed è ancora più preoccupante che il 'team A' ne tragga poi vantaggio". Tra le proposte del tedesco c'è il "divieto di utilizzare infrastrutture congiunte", come la galleria del vento, già in cantiere a Woking. Durante il Gran Premio di Imola, il team principal della Haas, Guenter Steiner, aveva parlato ai microfoni di Sky Sport di "scherzo bello, ma quando dura poco" rivolgendosi a chi parla di "Ferrari bianca". Il tecnico di Merano ha poi difeso l'operato dei suoi collaboratori, confermando come i risultati positivi della Haas siano tutto merito del box statunitense.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti