F1, Leclerc: "Ferrari vicina alle altre, non dovremo commettere errori"

Il monegasco, dopo la doppia sessione di prove libere, è fiducioso: "Siamo tutti molto vicini e domani dovrebbe andare meglio", ha chiarito. Mostra sicurezza anche Sainz: "Per me è stata una giornata molto positiva, continuo ad apprendere e sperimentare condizioni diverse di pista", le sue parole
F1, Leclerc: "Ferrari vicina alle altre, non dovremo commettere errori"© EPA
Tagsformula1ferrarileclerc

PORTIMAO - La Ferrari torna in pista a Portimao per continuare la battaglia a suon di sorpassi con Mclaren per prendersi il ruolo di terza forza del mondiale. Sulla pista portoghese, seppur nelle prove libere, sia Charles Leclerc sia Carlos Sainz hanno dimostrato di poter ambire alle prime posizioni alle spalle di Mercedes e Red Bull, le due dominatrici assolute della stagione 2021 della Formula 1. "Le simulazioni di qualifica sono state positive, i long run anche. Da parte mia devo lavorare su quest’ultimo punto perché Sainz è andato bene e domani dovrebbe andare meglio. Con chi lotteremo? Siamo tutti molto vicini, dipenderà da chi commetterà meno errori in qualifica e in gara" ha chiarito il monegasco a Sky Sport.

Sainz: "Giornata positiva per capire la Ferrari"

Se da un lato Leclerc può sorridere, lo stesso vale anche per Carlos Sainz Jr che ha chiuso al 4° posto la seconda sessione di prove libere superando il compagno di squadra in Ferrari: "Per me è stata una giornata molto positiva, continuo ad apprendere e sperimentare condizioni diverse di pista. Oggi era molto scivoloso ed è un’altra esperienza da aggiungere al mio bagaglio per capire come va la Ferrari. Le due gomme sono molto simili, dobbiamo comprendere la gomma e il comportamento che ha sulla macchina" le parole dello spagnolo che, in qualifica, proverà a replicare il risultato ottenuto in prova per dimostrare di non essere solo una seconda guida.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti