IN Roma

“Na cosetta” si rinnova e inizia dal menu
Gusto
0

“Na cosetta” si rinnova e inizia dal menu

Il bistrot che ha conquistato il Pigneto mantiene l'anima da live club ma si apre alle contaminazioni e food pairing con i cocktail, confermandosi punto di riferimento della movida romana

È nato come piccolo stand di street food e vini, dimensioni ridotte ma tanta voglia di fare e mettersi in gioco da parte dei quattro amici che hanno dato vita, nel 2014, a Na cosetta. Da allora ne è stata fatta di strada. Il locale del Pigneto si è imposto come punto di riferimento attirando clienti da tutta la città. Qui cibo e musica convivono in perfetta sintonia ed è forse questo il segreto del successo di Na cosetta. 

Oggi, dopo quattro anni e tante soddisfazioni, c'è voglia di rinnovare pur mantenendo lo spirito originale. L'innovazione inizia dal menu, Na cosetta mondiale, in cui si abbinano “gli sfizi da togliersi subito”, come hummus di ceci e zucca e pinzimonio satay, ai piatti “da assaggiare e condividere”, partendo dalla patata boulangere fino alla sfoglia di patata al forno con caviale di pesce spada di Marzamemi, passando per la carne cruda di Rosa Uruguayana. E per gli amanti dei sapori internazionali ecco le “ricette mondiali con un tocco italiano”: il legame con la tradizione culinaria nostrana è forte e la brigata di Na cosetta fonde sapientemente sapori conusciuti con ingredienti etnici e inediti. Non mancano nuove proposte anche per la parte dessert. Il bistrot del Pigneto ha, infatti, iniziato una collaborazione con la pasticceria De Bellis e sarà quindi possibile assaggiare prelibati fine pasto come Maria Antonietta, Assoluta e Rocher. 

L'anima del locale resta comunque inalterata e la protagonista è sempre la musica, che accompagna gli ospiti per tutta la serata. In programmazione tanti live ma anche serate a tema per offrire esperienze a 360°. 

Vedi tutte le news di Gusto

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti