Jonathan Rea incensa Rossi: "Valentino è Mister MotoGp"

Le parole del 6 volte campione mondiale Superbike nel 2015, 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020
Jonathan Rea incensa Rossi: "Valentino è Mister MotoGp"© LaPresse
2 min
TagsrearossiMotogp

ROMA - Il primo anno senza Valentino Rossi non è stato semplice da digerire per gli appassionati delle due ruote. Ma oltre ai fan, anche i 'colleghi' del numero 46 sembrano sentirne la mancanza. Ciò che non è un confutabile è l'enorme rispetto per il campione di Tavullia, recentemente incensato da Jonathan Rea: "Valentino - spiega il nordirlandese - è stato un grande cavallo di battaglia. Anche senza di lui, il colore giallo domina le tribune. È Mister MotoGP. Sono un fan della vecchia generazione: l'era di Nicky Hayden, Casey Stoner, Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Marc Marquez. Ma non possiamo dire che la nuova generazione sia più lenta o peggiore". 

Le parole di Rea

Il 6 volte campione del mondo di Superbike ha speso parole al miele anche per questa generazione: "I piloti attuali sono molto veloci - ha ammesso a Motorsport-Total.com -. L'era di Quartararo, Alex Rins, Joan Mir e Bagnaia lascerà la sua eredità. Al tempo c'erano problemi e rivalità con Rossi, ma anche con Marquez, Schwantz, Lorenzo e Casey. Ora nella MotoGP sembra esserci molta pace e tranquillità tra i rivali. Ciò significa che ci sono meno drammi rispetto al passato. Adesso ho la sensazione che il pilota non faccia la differenza e che la moto sia più importante. La finestra delle prestazioni è molto piccola. In alcune gare Quartararo è in testa con dieci secondi di vantaggio. Una gara dopo deve lottare duramente per il sesto posto".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti