Scontro Rossi-Marquez, Lippi: «Sto con Vale»

Secondo l'ex ct azzurro, il pilota italiano «è caduto in trappola»

© Bartoletti

ROMA - «Valentino Rossi è caduto in un trappolone, io sto assolutamente con lui». Così Marcello Lippi, parlando nel programma di Radio 2 "Non è un paese per giovanì", dopo quanto accaduto ieri nel Motomondiale, cioè lo scontro tra Rossi e Marquez: «Che tristezza chi dice che Valentino si meritava una punizione più grande. Come sempre, un grande campione suscita grande invidia», aggiunge Lippi. «Valentino ha sbagliato, però... Un pò di nervosismo, con tutto quello che gli è capitato, è comprensibile», le parole dell'ex ct della Nazionale di calcio. Alla domanda se quel gesto, vero o presunto, potrebbe macchiare la carriera di Valentino un pò come accadde per la famosa testata di Materazzi a Zidane nella finale Mondiale del 2006, Lippi risponde di No: «Loro sono campioni e non hanno macchiato niente con quel gesto».

Commenti