Caramelle per simulare l'urto tra auto: ecco la nuova truffa

Un uomo di 45 anni residente a Napoli è stato fermato con l'accusa di estorsione: aveva chiesto 450 euro in contanti per un incidente mai avvenuto
Caramelle per simulare l'urto tra auto: ecco la nuova truffa
2 min
TagsTruffaIncidentecaramelle

Ormai per simulare incidenti e chiedere il risarcimento se ne inventano di tutti i colori. A Roma, in via Cristoforo Colombo, una coppia in scooter inventava urti mai avvenuti e pretendeva i danni agli automobilisti, ma ora sembra di moda anche una nuova truffa, quella relativa al famoso "specchietto rotto", il tutto usando delle caramelle.

Il trucchetto finito male

Prendeva un pacco di caramelle, lo lanciava dal finestrino contro i veicoli intorno e simulava l'urto tra le vetture. Questa era la tattica utilizzata da un 45enne residente a Napoli e già noto alle Forze dell'Ordine le quali si sono ritrovate proprio nel posto giusto al momento giusto. Gli agenti della Polizia Stradale Campania-Basilicata hanno proprio visto con i loro occhi il truffatore lanciare il pacco di dolciumi da una Wolkswagen Golf verso una Mercedes Classe B intenta a superarla. Così il povero malcapitato è stato costretto a fermarsi e spinto ad ammettere il danno creato di fronte a minacce e parole forti pur sapendo di non essere stato il colpevole del presunto (e mai avvenuto) incidente. Il malvivente ha ovviamente escluso il ricorso all'assicurazione chiedendo invece ben 450 euro in contanti. Immediato l'intervento della pattuglia presente che ha denunciato l'uomo per estorsione.

Roma, causavano incidenti per farsi pagare il soccorso: scoperti


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti