Vede arrivare una raffica di multe "inspiegabili", poi scopre il mistero

Le infrazioni erano state commesse dal padre, ormai defunto, con lo scooter: l'uomo non sapeva di avere il permesso d'accesso alla Ztl scaduto
Vede arrivare una raffica di multe "inspiegabili", poi scopre il mistero
2 min

Un fatto decisamente assurdo accaduto di recente a Pescara ha rivelato che non sempre, quando una persona muore, lascia in eredità poco o tanto denaro che sia. A passare "di padre in figlio" stavolta sono state anche tantissime multe, accumulate da un uomo deceduto il 24 novembre del 2023.

Roma, su scooter rubato si schianta contro la volante e li minaccia

Chissà quante altre multe arriveranno

Le sanzioni erano state recapitate al figlio del defunto ed evidenziavano come il padre avesse circolato in Zona a Traffico Limitato di Pescara utilizzando lo scooter del giovane. "Finora, sono giunte cinque multe, tutte da 80 euro ciascuna. Potrebbero essercene altre in arrivo, perché non sono a conoscenza degli spostamenti di mio padre e della data fino a quando ha utilizzato lo scooter", ha detto Valerio Simeone. Il problema sembrerebbe essere sorto con il passaggio di competenze tra la polizia municipale e Pescara Multiservice, la società incaricata della gestione del servizio di rinnovo degli abbonamenti per l'accesso e il transito nelle ZTL. A partire da marzo 2023, doveva essere attivato l'invio di avvisi via mail sull'imminente scadenza, da recapitare ai cittadini 30 giorni prima con l'invito al rinnovo, avviso che Simeone afferma di non aver mai ricevuto.

Frosinone, tampona il fidanzato in moto al semaforo


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti