Mazda, la MX-5 diventa mild-hybrid
Challenge Time
0

Mazda, la MX-5 diventa mild-hybrid

La spider giapponese scopre il motore con l'ibrido leggero e si trasforma in i-Eloop: consumi ridotti del 10 %

La MX-5 attrae ancora una volta l'attenzione su di sè. La spider Mazda, che nella sua categoria è la più venduta al mondo, scopre l'elettrico, diventando I-Eloop. Il mild-hybrid viene così applicato, dopo il 2.0, anche al motore 1.5 benzina da 132 cavalli assieme all'i-stop, per limitare così consumi ed emissioni.

i-Eloop agisce tramite un supercondensatore che permette di accumulare l’energia recuperata in frenata alimentando i sistemi elettrici. Esula il motore dal produrre elettricità tramite l’alternatore.

Il supercondensatore si carica in 7-10 second,i grazie a un alternatore a tensione variabile utilizzato per generare corrente al momento del rilascio dell’acceleratore e alla capacità dei condensatori che lo compongono di ricaricarsi in tempi estremamente più veloci rispetto a una batteria. La sua leggerezza ben si sposa con quella della roadster dei record di vendita.

Il dispositivo i-stop è più veloce rispetto ai classici sistemi di arresto/avviamento. Perché ferma i pistoni al punto morto superiore, permettendo il riavviamento attraverso l’azione della combustione. In tal modo velocizza il funzionamento e riduce le vibrazioni.

I-Eloop con la sua riserva di energia accumulata, permette  inoltre di prolungare le fasi di spegnimento. In tal modo si riducono del 10% i consumi del ciclo urbano arrivando a 7,4 litri/100 km, o una percorrenza di di 13,5 km/litro, se preferite.

Video: Salone di Ginevra, Maxda MX-5

Tutte le notizie di Challenge Time

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti