Kawasaki Versys: c'è anche la "piccola"

2 min

Dall'inviato a Colonia 
Federico Porrozzi

Il primo particolare rinnovato che è saltato all'occhio di chi ha ammirato la nuova Kawasaki Versys 650 allo stand del Salone di Colonia è stato il frontale, totalmente diverso rispetto alla precedente versione e ora molto più vicino alla "linea" delle supersportive. E' anche più funzionale, grazie ad un parabrezza regolabile manualmente, tramite rotelle zigrinate, pronto ad offrire maggiore comfort e protezione per i piloti. iIl motore 649cm3 mantiene la sua conosciuta coppia ai bassi e medi regimi ma ha ricevuto un incremento ai più alti regimi di giri, per migliorarne il suo carattere sportivo. Aggiornamenti sono stati fatti anche alla sospensione a escursione lunga di 41 millimetri, che ora ha funzioni separate per ogni tubo telescopico, permettendo tutte le regolazioni per un utilizzo al top della forcella e per una adattarsi al proprio stile di guida. La sospensione posteriore è dotata di un dispositivo di facile accesso, per la regolazione del precarico, agevolando la regolazione per guida con passeggero e/o carico pesante. Nuove pinze, la revisione della pompa freno , un nuovo materiale delle pastiglie dei freni e un disco posteriore più grande φ250 mm , contribuiscono ad offrire una maggiore controllabilità, una maggior presa al primo azionamento del freno e una forza frenante complessiva superiore. Dal punto di vista del carico, un telaietto posteriore più resistente permette l’utilizzo congiunto delle nuove borse laterali integrate di facile montaggio e del top case, (operazione non possibile sul precedente modello) mentre il serbatoio del carburante può contenere ora 21 litri (in precedenza 19).

 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti