ePrix Parigi, Wehrlein in pole
Formula E
0

ePrix Parigi, Wehrlein in pole

La qualifica premia le due Mahindra e le due Nissan, D'Ambrosio l'unico ad accedere in Superpole dal Gruppo 1. Vergne, Bird, Da Costa, chiamati alla rimonta. Audi trova la top ten

Wehrlein-Rowland. Buemi-Frijns. Sono le prime due file dopo la qualifica dell’ePrix di Parigi, che registra la presenza in Superpole di due Mahindra e due Nissan.

In gran spolvero, di nuovo, la squadra indiana, che porta il leader di campionato nella fase decisiva per l’assegnazione della pole. È l’unico a passare il taglio del Gruppo 1, composto dai primi 5 piloti in campionato. Tutti eliminati, Lotterer, Di Grassi, Da Costa, Evans. L’1’00”699 vale a D’Ambrosio l’accesso in Superpole, ma non replica il tempo, così si ritrova sesto, a 9 decimi dal compagno di squadra.

È Pascal Wehrlein a mettersi in luce, dopo che Dilbagh Gill ha pronosticato alla vigilia dell'appuntamento nella capitale francese l’arrivo della prima vittoria nelle prossime gare. Con l’1’00”383, le premesse sono quelle giuste per costruire un ePrix di Parigi dalla testa del gruppo.

NISSAN SEMPRE AL TOP IN QUALIFICA

Oltre a Mahindra, ancora gran competitività di Nissan, con Rowland e Buemi secondo e terzo, a 152 e 385 millesimi. I primi tre piloti arrivano tutti dal Gruppo 3, taglio che non è stato superato da Vandoorne e Sims, molto indietro in classifica.

Ottima prestazione anche per Envision Virgin Racing, con Robin Frijns, dal Gruppo 2 ad accedere alla Superpole e prnedersi il quarto tempo, a 4 decimi da Wehrlein. Bene anche Massa, quinto tempo a 8 decimi.

La griglia di partenza dell'ePrix di Parigi

Ha mancato per appena 10 millesimi l’accesso alla fase cruciale della qualifica, Maximilian Guenther, di nuovo a rimpiazzare Felipe Nasr sulla Penske Geox Racing.

BIG DI CAMPIONATO CHIAMATI ALLA RIMONTA

Alle 16:00 il via all’ePrix, su 45 minuti più 1 giro. Rimonta che non sarà semplice per Da Costa, sedicesimo, Bird quindicesimo, Vergne una posizione più su, viste le caratteristiche del tracciato, breve (poco più di 1.900 metri e con soli due allunghi in fondo ai quali provare il sorpasso.

Tutte le notizie di Formula E

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola