Vision Mercedes Simplex, quando il passato diventa elettrico
News motori
0

Vision Mercedes Simplex, quando il passato diventa elettrico

Design retro ma dettagli fortemente hi-tech. Il nuovo concept realizzata dal centro stile vicino Nizza omaggia la 35 PS, una delle prime grandi Daimler, con una due posti che riprende i colori della Costa Azzurra

Molto difficile pensarlo come modello di serie, impossibile quasi, ma sul nuovo concept Vision Mercedes Simplex c'è molto da dire. Tanto per cominciare è un connubio interessante e paradossale tra passato e futuro: l'elettrico incontra lo stile retro, i dettagli hi-tech chiaramente diretti al futuro si fondono con un glorioso e storico omaggio. Insomma, un progetto tra le cui righe si legge l'intenzione della Casa tedesca di proiettarsi in avanti. 

Il concept è frutto del nuovo centro stile di Mercedes di Sophia Antipolis, vicino a Nizza. Subentrato a quello italiano di Como e facente parte del poker degli International Design Competence Center (IDC). Infatti gli tre sono altri sono in Stati Uniti, Cina e Germania.

Osa parecchio, ma il riferimento è nobilissimo. Si tratta della 35 PS, ovvero di una delle prime grandi Daimler, ai tempi commerciata proprio ai ricconi della Costa Azzurra da Emil Jellinek, uomo chiave nella storia del Marchio. Sua figlia si chiamava Mercedes: Jellinek, oltre al nome, contribuì parecchio all’ascesa e al prestigio del brand.

Vision Mercedes Simplex prende spunto nel design da quel mitico capolavoro. Una due posti a cielo aperto dallo stile inconfondibile, con una livrea che riprende i colori della Costa Azzurra.

Dotata del massimo della tecnologia e anche qualcosa oltre. Ovvero  quattro motori elettrici, ognuno per ogni cerchio delle ruote. Il posto guida e passeggero hanno la forma di un divano, la plancia può cambiare, grazie a degli attuatori ad aria, la conformazione da schermi a pulsanti.

Anche i colori sono selezionabili in base alle preferenze o all’umore. Il centro stile Mercedes di Nizza ci ha messo del suo anche nel logo: la Stella a tre punte è rimasta senza il cerchio. Non certo banale, ma ardito.

Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti