Catania, rigava le auto per disturbo ossessivo compulsivo: fermato

Un pensionato che era solito danneggiare le vetture nuove è stato identificato dai carabinieri in una via del centro città: la sua arma erano le chiavi di casa
Catania, rigava le auto per disturbo ossessivo compulsivo: fermato

Un danneggiatore seriale si aggirava per le strade di Catania. L’idea ha cominciato a farsi largo quando una donna, libera professionista della zona, ha trovato la sua auto rigata per due volte in due settimane. Da qui, il sospetto che non fosse un caso.

Auto in mare a Napoli: quando un collaudo finisce male

A SPASSO COL CANE

La donna ha trovato la sua Toyota danneggiata per due volte nella centralissima via Monfalcone e ha pensato si trattasse di un’intimidazione, quindi ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri. Gli agenti hanno controllato le immagini della videosorveglianza di un operatore commerciale nei paraggi e in poco tempo hanno identificato il danneggiatore. Portato in caserma, l’uomo – un pensionato 72enne spesso a passeggio con il suo cane nelle zone centrali della città – rigava frequentemente le auto parcheggiate utilizzando le proprie chiavi di casa.

L’AMMISSIONE

L’uomo ha confermato di essere il colpevole del misfatto, giustificandosi: “Soffro di un disturbo ossessivo compulsivo che mi provoca un irrefrenabile desiderio di graffiare autovetture nuove”, avrebbe detto alle autorità. Per sicurezza, gli agenti hanno ritirato al signore le sue due pistole, detenute con regolare permesso.

Eruzione Etna: a Catania stop alla circolazione delle due ruote

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti