Lazio zona bianca, dal 14 giugno addio al coprifuoco: ecco cosa cambia

Manca ancora l’ufficialità. Tuttavia, salvo stravolgimenti, il Lazio tornerà a rischio basso contagio covid. Tante le novità, tra cui spostamenti, coprifuoco e attività ristorative
Lazio zona bianca, dal 14 giugno addio al coprifuoco: ecco cosa cambia
Tagslazio zona biancaCovidspostamenti

Mentre nel Lazio è stata aperta a più fasce di età la vaccinazione per combattere il Covid, ecco che arrivano anche ulteriori e importanti novità per tutti i cittadini della regione. Manca ancora l’ufficialità, ma a partire dal prossimo 14 giugno, salvo stravolgimenti, il Lazio diventerà zona bianca.

Tante le novità per i cittadini, a partire dagli spostamenti senza limiti di orari – niente più coprifuoco - fino alle totali riaperture delle attività ristorative, dove sarà possibile consumare cibi e bevande al chiuso.

Covid, colori regioni: cosa cambia a partire da lunedì

Si torna a “rischio basso”

Rincuorante il report dell’ISS, che nei giorni scorsi aveva fatto già sapere come l’incidenza, sia sull’intero territorio nazionale che in tutte le regioni, fosse in continua diminuzione tanto che in quasi tutte le Regioni – compresa il Lazio - si attestava sotto il 50 per 100.000 abitanti.

Un dato, questo, che insieme alla forte diminuzione del numero dei nuovi contagiati ha portato il Lazio al di sotto della soglia critica, quindi vicino ad una riclassificazione a “rischio basso”, che tradotto significherebbe entrata in zona bianca.

Tutto sugli spostamenti

Ma dopo mesi di zone rosse e gialle, cosa si potrà tornare a fare? Secondo le linee guida del Governo saranno prima di tutto consentiti nuovamente gli spostamenti senza limiti relativi agli orari verso altre località della zona bianca, senza limiti di orario verso tutto il territorio nazionale - se lo spostamento avviene per comprovate esigenze – verso zone gialle senza doverne giustificare il motivo, ma nel rispetto delle restrizioni di orario previste dalla medesima zona, e sarà possibile andare a far visita a parenti o amici, restando all’interno della stessa zona, senza limiti di orario o nel numero di persone.

Addio quindi al coprifuoco. Resta invece in vigore il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione.

Roma, guasto alla metro B per oltre un’ora: utenti in polemica

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti