Niente bob a Cortina, i Giochi del 2026 si spostano anche all'estero

Il Governo ha deciso di non realizzare lo sliding center. Per le gare in questione, quindi, bisognerà trovare un'altra sede
2 min

La decisione è stata presa: ai Giochi Olimpici e Paralimpici invernali di Milano-Cortina 2026 le gare di bob, slittino, skeleton e parabob non si svolgeranno a Cortina ma, per la prima volta nella storia, in una sede fuori dal paese ospitante.

Milano-Cortina 2026, l'annuncio di Malagò

Ad annunciarlo è proprio il presidente del Coni Malagò, membro anche del Cio e presidente della Fondazione Milano-Cortina, in occasione del suo intervento alla 141esima Sessione del Cio. "Due giorni fa il Governo ci ha informato di considerare come opzione migliore e più sostenibile quella di non realizzare lo sliding center a Cortina e di spostare le gare in una venue già esistente e funzionante. Di conseguenza, Milano-Cortina 2026 deve individuare un'altra sede fuori dall'Italia. Stiamo già lavorando per esplorare tutte le possibili soluzioni e le alternative insieme al Cio e alle Federazioni Internazionali, prima di sottoporre la scelta al nostro board per per l'approvazione definitiva. A tal proposito è importante ricordare che una decisione come questa avrà un impatto sull'operazione e conseguenze sul budget del comitato organizzatore", ha concluso Malagò.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti