Tokyo 2020, Eaker positiva al Covid: ginnaste americane in ansia

Simone Biles e altre cinque atlete della squadra di ginnastica artistica statunitense sono state costretta a lasciare il Villaggio Olimpico per soggiornare in un hotel
Tokyo 2020, Eaker positiva al Covid: ginnaste americane in ansia© Getty Images
TagsCovidTokyo 2020Olimpiadi

L'allarma Covid continua a tenere banco a pochi giorni dalla cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici di Tokyo prevista per venerdì 23 luglio. Simone Biles e altre cinque atlete della squadra di ginnastica artistica americana sono state costretta a lasciare il Villaggio Olimpico di Tokyo per soggiornare in un hotel vicino dopo la positività al Covid di Kara Eaker, ginnasta di riserve che ha contratto il virus nell'ultimo raduno pre-olimpico.

Tokyo 2020 e l'allarma Covid

Usa Gymnastics ha fatto sapere che la sua intenzione iniziale era quella di far soggiornare i propri atleti in un albergo, ma le sei ginnaste selezionate per gareggiare a Tokyo sono entrate lunedì nel Villaggio Olimpico concedendosi selfie e foto all'interno. Kara Eaker è in isolamento così come un'altra delle riserve, Leanne Wong. I responsabili della squadra statunitense guardano con preoccupazione alla possibilità che possano emergere altri contagi prima di sabato, giorno in cui inizieranno le prove olimpiche di ginnastica. Usa Gymnastics ha comunque assicurato che le sei titolari e le quattro riserve rimaste hanno mangiato separatamente e non hanno condiviso gli stessi attrezzi durante le sessioni di allenamento.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti