On Air: L'Arsenal piega il Napoli. Colpo Juve, preso Wesley
© EPA
On Air
0

On Air: L'Arsenal piega il Napoli. Colpo Juve, preso Wesley

Pesante sconfitta per Ancelotti che a Londra rimedia un 2-0. Rocchi arbitra il big match Milan-Lazio. Il terzino brasiliano ex Flamengo si è auto annunciato su Instagram. Hamilton: «Io e Vettel lottiamo per il titolo»

ROMA - L'Arsenal supera il Napoli 2-0 nell'andata dei quarti di finale di Europa League e mette mezzo piede in semifinale. Agli inglesi basta un tempo per stendere la squadra di Ancelotti grazie ai gol di Ramsey e all'autogol di Koulibaly. Nelle altre gare il Benfica supera 4-2 l'Eintracht. Vittoria del Chelsea 1-0 a Praga contro lo Slavia. Il Valencia vince in casa del Villareal 3-1.  

L'Arsenal stende il Napoli. Juve, colpo Wesley

ARBITRI - Sarà Gianluca Rocchi, di Firenze, ad arbitrare Milan-Lazio, in programma sabato alle 20:30, partita che mette in palio un posto nella prossima Champions. Per Spal-Juventus, che può consegnare ai bianconeri l'ottavo scudetto di fila, è stato designato Daniele Doveri, di Roma 1. Fiorentina-Bologna, con il ritorno di Vincenzo Montella sulla panchina viola, vedrà in campo Piero Giacomelli, di Trieste: i tifosi viola hanno annunciato la protesta e domenica lasceranno gli spalti vuoti per 45'.

COLPO JUVE - Colpo in prospettiva della Juve che ha preso a parametro zero il terzino brasiliano classe 2000 Wesley David de Oliveira Andrade, conosciuto come Wesley. A svelarlo è stato lo stesso giocatore tramite un post su Instagram dove ha pubblicato una foto con il giaccone della Juventus accompagnata dalla scritta "Dio ha una nuova storia per me". Nulla di ufficiale, lo sbarco in bianconero a parametro zero sarebbe avvenuto dopo il rifiuto del giovanissimo del rinnovo con il Flamengo. Un'operazione la cui regia sarebbe firmata Mino Raiola, agente del calciatore che ha poi rimosso il posto da Instagram.

GP CINA - «Io e Vettel lottiamo per il titolo». Non ha dubbi Lewis Hamilton alla vigilia del Gran Premio della Cina. Per il cinque volte campione del mondo della Mercedes, il rivale nella corsa al titolo 2019 è ancora il tedesco della Ferrari. «Non vedo cambiamenti a breve, per il momento siamo in quattro (i piloti di Mercedes e Ferrari, ndr), ma non possiamo ignorare la Red Bull» ha spiegato il pilota inglese che in merito alla gara di Charles Leclerc in Bahrain, ha confessato che la situazione gli ricorda quello che ha vissuto nel 2007, quando è arrivato come un rookie per la McLaren con lo spagnolo Fernando Alonso come leader.

di Enrico Sarzanini\Edipress

Tutte le notizie di On Air

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina