On Air: Under 21, Italia esordio ok. Berrettini trionfa a Stoccarda
© Getty Images
On Air
0

On Air: Under 21, Italia esordio ok. Berrettini trionfa a Stoccarda

Prima all'Europeo per gli azzurrini che battono la Spagna. Sarri alla Juve i tifosi sono divisi. Psg pronto a vendere Neymar se c'è l'offerta. Il tennista azzurro vince il suo primo torneo sull'erba

ROMA - Esordio con il botto per l'Italia Under 21 di Luigi Di Biagio che all'Europeo di categoria allo stadio Dall'Ara di Bologna batte la Spagna 3-1 cosa che non accadeva dal 2006. Iniziale vantaggio ospite con Ceballos, ci pensa Chiesa a ribaltare il risultato con una splendida doppietta. Chiude i conti Pellegrini su calcio di rigore. Prossimo appuntamento mecoledì 19 giugno con la Polonia che a sorpresa ha battuto il Belgio 3-2.

Under 21, Italia esordio col botto. Berrettini trionfa a Stoccarda

Sarri alla Juve, tifosi divisi

L'arrivo di Maurizio Sarri alla Juventus ha letteralmente spaccato a metà la tifoseria bianconera. Le voci di un possibile arrivo di Guardiola, mai realmente trattato dal club, hanno spinto molti sostenitori a parlare di “ripiego”, altri sono contro per via dei suoi atteggiamenti in chiave antijuventina degli anni passati, c'è chi invece non se la sente di giudicare ma è pronto a sostenerlo “perché è il nuovo allenatore della Juve”. A Napoli intanto il suo arrivo in bianconero è stato preso come un tradimento.

Psg, Neymar via se c'è l'offerta

Per il Paris Saint Germain Neymar non è più incedibile. Secondo "L'Equipe", davanti a una super offerta la dirigenza del club francese non si opporrebbe alla cessione del brasiliano, che dal canto suo non avrebbe mai fatto mistero del desiderio di lasciare Parigi, possibilmente per tornare al Barcellona. Una notizia che fa il paio con le ultime dichiarazioni del presidente del Psg, Nasser Al Khelaifi: "Non voglio più avere comportamenti da prime donne altrimenti quella è la porta”.

Berrettini trionfa a Stoccarda e scala il ranking

Prima vittoria sull'erba per Matteo Berrettini che trionfa al torneo di Stoccarda senza perdere nemmeno un set e da domani salirà al numero 22 del ranking Atp. L'azzurro ha sconfitto in finale per 6-4 7-6, in un'ora e 47 minuti di partita, il canadese Felix Auger-Aliassime, numero 21 Atp e settima testa di serie. A Stoccarda il tennista romano ha messo in bacheca il suo terzo trofeo su quattro finali disputate, il primo su una superficie diversa dalla terra rossa: in precedenza aveva vinto a Gstaad nel 2018 (battendo Bautista Agut) e a Budapest lo scorso aprile (superando Krajinovic), mentre aveva perso a Monaco la settimana successiva (battuto da Garin).

di Enrico Sarzanini\Edipress

Tutte le notizie di On Air

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina