Scommesse

Vedi Tutte
Scommesse

Giro d'Italia: Stelvio, i bookie chiamano Quintana

Giro d'Italia: Stelvio, i bookie chiamano Quintana
© LaPresse

Il colombiano favorito a 3,00 per la tappa da Rovetta a Bormio, ma per la maglia rosa è avanti Doumoulin

Sullo stesso argomento

 

lunedì 22 maggio 2017 16:56

ROMA - Una tappa fondamentale per ambire al trionfo nel Giro d’Italia. Domani si riparte, da Rovetta a Bormio, 222 chilometri e un dislivello mostruoso (5400 metri), con il terribile Mortirolo e due passaggi sullo Stelvio. Per i quotisti Snai può essere il giorno di Nairo Quintana, che dopo aver dominato sul Blockhaus ha ceduto minuti a cronometro e mostrato la corda a Oropa. Il colombiano, scalatore e fondista, è il logico favorito, a 3,00, per un tappone del genere. Secondo in lavagna, a 4,50, lo spagnolo Landa che, dato il ritardo in classifica ormai incolmabile, potrebbe avere il via libera per una fuga a lunga gittata. Fiducia anche a Vincenzo Nibali, malgrado lo Squalo finora non sia mai apparso al top. Vederlo primo a Bormio paga 7 volte e mezza la scommessa. Per il resto, si va in doppia cifra. A 15 la maglia rosa Dumoulin: finora è stato splendido sulle salite singole, ma in una frazione articolata su tre rampe severissime dovrà probabilmente giocare in difesa. Stessa quota per Zakarin e Pinot.

QUINTANA CI CREDE

MORTIROLO Se lo Stelvio è la Cima Coppi per eccellenza, il Mortirolo è divenuto “salita Scarponi”. Chi avrà l’onore di scollinare per primo? Per i quotisti il candidato principale è Mikel Landa, a 3,50, seguito dall’altro spagnolo Omar Fraile, sicuramente a caccia di punti per il primato nel Gran Premio della Montagna. A 6,50 il francese Rolland, attaccante tra i più assidui.

MAGLIA ROSA Alla vigilia era un outsider, ora Tom Dumoulin è il favorito per la vittoria del Giro, a 1,70. Scalzato Quintana, che adesso viaggia in seconda piazza a 2,50. Stazionario Nibali, il cui terzo trionfo al Giro vale 8,00. Non convince i quotisti Thibaut Pinot, malgrado l’attuale terza piazza: piuttosto alta la quota, 15. Seguono Zakarin a 25 e Mollema a 33.

Aru riapre il Giro d'Italia

Articoli correlati

Commenti