Parma, Pandev e Simy in coro: "Felici di essere qui"

I due nuovi arrivati si presentano: "Impatto subito positivo"
Parma, Pandev e Simy in coro: "Felici di essere qui"
5 min

PARMA - “Emozioni grandi, mi fa piacere essere qua, è una grande società e una squadra molto importante nel calcio italiano. Spero di aiutare e di fare cose belle per riportare il Parma dove merita". Lo ha dichiarato Goran Pandev, in occasione della propria conferenza stampa di presentazione, avvenuta oggi assieme  quella di Simy. Sul nuovo compagno di squadra, Pandev ha detto: "Con Simy abbiamo giocato 45 minuti insieme, ma già lo conoscevo perché ci ho giocato contro: è un grande attaccante che ci darà una grandissima mano. A Parma - prosegue Pandev - c’è la storia, in campionato e in Italia, è una società importante. Ci sono passati tanti campioni, per questo ho fatto questa scelta. Parma mi è sempre piaciuta anche quando venivo a giocarci contro, erano sempre partite molto difficili ed era un ambiente bellissimo, uno stadio bello e una storia meravigliosa. Per questo ho scelto di venire qui e sono felice di esserci". Primo impatto con la nuova squadra, positivo: "Sinceramente i miei nuovi compagni mi hanno sorpreso. Un grande ambiente, un gruppo fantastico, disposto a fare tutto, anche fuori dal campo. Questo atteggiamento sta aiutando noi nuovi che siamo appena arrivati. Adesso tocca solo cominciare a vincere le partite e far felici i tifosi. E speriamo di arrivare ai playoff, dopo proveremo a dire la nostra”. E ora serve la scintilla per risalire la classifica: "Sicuramente la dobbiamo trovare tutti i giorni in allenamento, ho un po’ di esperienza e il lavoro in settimana è fondamentale. Poi in partita le cose vengono naturali. Ho visto che il gruppo ha tanta voglia di fare, ci alleniamo tanto e stiamo molto in campo. Seguiamo il mister adesso, speriamo di cominciare a vincere. Nel momento in cui vinciamo una partita, può scattare la scintilla che vuole il mister. E spero che non ci fermi più nessuno”. “Non vedo l’ora di scendere in campo al Tardini - ha concluso Pandev - perché è uno stadio importante e lo voglio fare con una maglia importante addosso. Importante sarà anche vincere la partita. Ci dobbiamo concentrare, restare tranquilli e con l’aiuto dei nostri tifosi vincere la partita e far cominciare un altro campionato per noi”.

Simy: Non vedo l'ora di scendere in campo al Tardini

“L’impatto è stato positivo fin dall’inizio, arrivare a Parma è un’emozione molto grande e positiva. E’ una società che ha una storia importante nel calcio italiano. Ed è un onore farne parte. Stare qui con compagni di questo livello mi fa solo felice. E adesso posso dire che voglio divertirmi, perché giocando con dei campioni è più facile. Quindi spero di poter anche dare una mano e fare qualcosa insieme di importante”. Queste le parole dell'altro nuovo acquisto del Parma, Simy, presentatosi oggi in conferenza assieme a Pandev. Su quest'ultimo: "Io da Pandev ho solo da imparare, per me averlo al fianco è una sensazione speciale. E diventa tutto più facile. La carriera che ha avuto Goran parla da sola, non c’è neanche bisogno di presentazioni. Dobbiamo provare a divertirci, imparare a fare quello che dobbiamo e lui è un campione dentro e fuori dal campo”. “Fin da quando ero giovane - prosegue Simy - e ho cominciato a guardare la Serie A, il Parma era una delle squadre più importanti per la storia che ha. Dall’Africa noi guardiamo di più la Premier League, ma la storia dice che il Parma è una delle grandi squadre che ho seguito da quando ero giovane. E adesso ho l’opportunità di venire qui e giocare insieme a questi grandi campioni. Quando c’è stata questa possibilità, volevo scappare subito e venire qui. E’ stata un’opportunità molto grande e ne sono felice. C’è un ambiente familiare a Parma. I ragazzi hanno tutti voglia di migliorare e dimostrare il loro valore, qui possiamo essere solo felici, andiamo in campo e lavoriamo”. Per SimyLa scintilla la prendiamo da Goran, che ha tanta esperienza. Noi continuiamo a fare quello che dobbiamo fare e insistere sempre, poi ci sono momenti e momenti. Forse in questo momento la cosa non va come vogliamo, ma credo che prima o poi la storia sarà completamente diversa. Io non vedo l’ora di scendere in campo - conclude Simy - è un bellissimo stadio, sono stato anche contro il Crotone, da tifosi ed è molto bello. E non vedo l’ora di scendere in campo con i compagni e provare qualcosa di diverso. A Benevento è stato bello poter esordire, ma adesso giocando in casa davanti ai tifosi non vedo l’ora”.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti