Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sassuolo
0

Sassuolo, De Zerbi: "Panchina in bilico? Lo è da quando alleno"

Il tecnico: "Ho tanti problemi ma non questo. Mercato? Ho parlato con Carnevali, secondo me non serve solo qualcosa dietro ma anche in avanti"

Sassuolo, De Zerbi:
© Getty Images

SASSUOLO - "Veniamo da un momento non positivo, con tre sconfitte consecutive e ieri in allenamento si è anche fatto male Ferrari. E affrontiamo il Torino, una squadra tra le più in forma del campionato". Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, guarda così al prossimo incontro di campionato: "Loro sono una squadra forte, hanno una chiara tipologia di gioco, è una gara complicata. Dobbiamo pensare a fare la nostra partita, come a Genova e forse anche meglio: ma non come a Udine. Panchina a rischio? Non mi preoccupano le voci. La mia panchina traballa da quando mi ci sono seduto la prima volta sette anni fa. Faccio questo mestiere per passione, una mia scelta, nessuno mi obbliga: qualche anno fa ho lasciato i soldi per non andare dove mi avevano richiamato. I risultati condizionano le scelte di tutti, di chi mi giudica, di chi mi critica, di chi mi elogia ma non condizionano il mio giudizio. Continuerò a fare questo lavoro, sempre in buona fede, sapendo quello che si può fare e non si può fare, avendo oggettività e lucidità nel valutare le cose. Se qualcuno mi vuol cambiare è meglio che non prenda me o non mi tenga. La panchina in bilico non è un problema, ho tanti problemi ma non questo.  Mercato? Ho parlato con Carnevali, secondo me non serve solo qualcosa dietro ma anche in avanti".

Tutte le notizie di Sassuolo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola