De Zerbi: "Il Sassuolo a Napoli è stato anche fortunato, erano stanchi"

Il tecnico: "Abbiamo fatto una grande partita, come la volevamo fare, rispettando loro e rispettando anche noi stessi "
De Zerbi: "Il Sassuolo a Napoli è stato anche fortunato, erano stanchi"© ANSA
Tagsde zerbiSassuoloUdinese

SASSUOLO - “Dobbiamo vivere il momento con entusiasmo e felicità, senza tralasciare l'attenzione. Non dobbiamo pensare di essere più bravi di aunto siamo in realtà: questo mi farebbe perdere la testa". Lo ha dichiarato Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, in vista del match con l'Udinese: "Bisogna giocare con la gioia di sapere che meritiamo quello che ci stiamo conquistando. Napoli? Restano i punti e resta il fatto di aver giocato una gran partita. Abbiamo anche avuto la fortuna di trovare il Napoli probabilmente un po’ stanco per l’impegno del giovedì in Europa. Abbiamo fatto una grande partita, come la volevamo fare, rispettando il Napoli e rispettando anche noi stessi perché non abbiamo tolto niente di quello che è la nostra idea. Su qualche nostro pallone perso abbiamo sofferto un po', ma dobbiamo pensare alla partita di domani, altrettanto difficile: prepararsi al meglio con la voglia di far bene, vincere, curare il dettaglio e non sbagliare nulla"

De Zerbi: "Fortunati a trovare il Napoli un po' stanco"
Guarda il video
De Zerbi: "Fortunati a trovare il Napoli un po' stanco"

Obiettivi

"Non abbiamo la spada di Damocle di dover arrivare per forza in Europa League o chissà dove. Dobbiamo essere felici durante il percorso, quanto miglioriamo. Vederci in classifica così in alto è un bene non per la prima squadra, per i giocatori o per l’allenatore ma per tutto il Sassuolo calcistico: quello che abbiamo seminato, sudato, ci sta portando a qualcosa. Non abbiamo fatto ancora niente, lo sappiamo, ma la famosa crescita sta producendo qualche effetto"

De Zerbi: "Il percorso ci deve gratificare"
Guarda il video
De Zerbi: "Il percorso ci deve gratificare"

Verso l'Udinese

"Anche in passato l'Udinese ci ha reso difficile la vita. E' una squadra che per forza di cose soffri sempre: cercano di non giocare a viso aperto e di sfruttare le loro qualità, si difendono bassi e cercano di ripartire. Quando una squadra che vuol giocare trova una squadra con queste caratteristiche capita di soffrire e di trovare le partite complicate. Credo che abbiamo un livello di conoscenza alto per poter capire che tipo di difficoltà ci siano nella partita di domani, il che non vuol dire vincere perché conosci che partita verrà fuori, però neanche farsi trovare impreparati su alcune cose che sappiamo già oggi.. Ha elementi di qualità, gente in gamba come  De Paul, Deulofeu, Pereyra, Pussetto, Lasagna, tutta gente di qualità di gamba. Noi consideriamo la partita di domani di difficoltà altissima". 

Il Napoli cade col Sassuolo, il Var è protagonista
Guarda la gallery
Il Napoli cade col Sassuolo, il Var è protagonista

La situazione

Berardi e Caputo sono recuperati: sono a disposizione e vedremo con che minutaggio schierarli. Defrel e Boga hanno messo cinque giorni in più rispetto a Napoli e quindi anche loro possono eventualmente essere utilizzati dall’inizio. Traore sta bene, a Napoli ha fatto bene,  è un giocatore ccome Locatelli l’anno scorso o due anni fa, è pronto a diventare un giocatore completo sotto tutti i punti di vista. Toljan si sta riaggregando alla squadra, non so se è già pronto o meno. Schiappacasse ha cominciato ad allenarsi con noi ed è un giocatore di qualità, mentre tra oggi e domani valuteremo Chiriches. Magnanelli è ancora fermo".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti