Corriere dello Sport

6200 bambini a Verona per Gioca Volley in Sicurezza S3
Volley
0

6200 bambini a Verona per Gioca Volley in Sicurezza S3

Per due giorni piazza Bra è stata gremita dai giovani studenti provenienti dalla città e dalla provincia

VERONA-Conclusa a Verona la due giorni del Gioca Volley S3 in Sicurezza. La seconda tappa del circuito 2019 della schiacciata e della sicurezza ferroviaria organizzato da ANSF, Polfer e Fipav, quest’ultima supportata dallo storico partner Kinder - Joy of Moving, ha salutato la splendida e storica piazza Bra stabilendo un nuovo record di presenze ed entusiasmo. A rispondere all’appello di Andrea “Lucky” Lucchetta, nell’occasione affiancato anche dai campioni del team di Superlega della BluVolley Verona, sono stati 6200 scatenati bambini che, nonostante qualche goccia di pioggia, si sono ritrovati all’ombra dell’Arena di Verona celebrando nuovamente il binomio volley-sicurezza ferroviaria.  Da segnalare l’esordio assoluto di “Binny” il binario, la mascotte ufficiale del Gioca Volley S3 in Sicurezza che ha fatto da attrattiva e fonte di ulteriore allegria con i piccoli partecipanti.

« L’ANSF ha promosso i concetti base della sicurezza ferroviaria facendo squadra con la Fipav attraverso il Volley S3 – ha dichiarato Antonio Pagano, delle Relazioni Istituzionali dell’ANSF – abbiamo parlato ai giovanissimi fornendo loro semplici input circa il corretto approccio al mezzo ferroviario usando un linguaggio semplice e simpatico in un clima di gioco e divertimento ».

Protagonisti assoluti dell’evento anche gli agenti della Polfer che, tra una schiacciata ed un sorriso, hanno accolto i 6000 di Verona lanciando un messaggio di vita tra i più giovani:

« Eventi così partecipati e con questo coinvolgente entusiasmo sono preziosissimi alleati nella nostra campagna di sensibilizzazione per la sicurezza ferroviaria – ha proseguito il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato per il Compartimento della Polfer di Verona e Trentino Alto Adige, Serena Russo – abbiamo giocato e parlato con migliaia di ragazzi portando loro un messaggio importante  per evitare comportamenti che purtroppo ancora oggi causano incidenti soprattutto tra gli adolescenti ».

Infine, la gioia degli organizzatori che hanno lavorato senza mai fermarsi alla riuscita di un evento reso unico dalla massiccia partecipazione delle scuole a testimonianza  dell’amore per la pallavolo del Veneto in generale e del territorio veronese nello specifico.

« Abbiamo vissuto una due giorni indimenticabile – ha ammesso Roberto Maso, presidente del Comitato Regionale della Fipav Veneto – i numeri sono sotto gli occhi di tutti al pari dell’entusiasmo con cui tutti i protagonisti di questo evento hanno partecipato. Il Veneto e Verona hanno dimostrato quanto e come la pallavolo giovanile e scolastica sia fondamentale nel processo di crescita umana e sportiva delle future generazioni ».

Entusiasmo misto ad orgoglio condiviso anche dal presidente del Comitato Territoriale della Fipav Verona,  Stefano Bianchini:

« Nonostante qualche goccia di pioggia nella giornata conclusiva dell’evento abbiamo portato in piazza circa 6200 bambini. Siamo orgogliosi di quanto fatto e pronti a rispondere con altrettanto entusiasmo ai futuri eventi che la Fipav vorrà affidarci potendo contare sul supporto dell’amministrazione comunale e delle centinaia di volontari che hanno reso indimenticabili questi due giorni di volley S3 e sicurezza ferroviaria ». 

Tutte le notizie di Volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti