Coppe volley
0

Champions Femminile: Scandicci passa il primo preliminare

La squadra di Barbolini bissa il risultato di ieri imponendosi ancora 0-3 (23-25, 17-25, 14-25) nella gara di ritorno contro il Tent Obrenovac giocata sempre in Toscana

Champions Femminile: Scandicci passa il primo preliminare
© Savino Del Bene

SCANDICCI (FIRENZE)- Dopo soltanto ventiquattro ore di distanza, la Savino del Bene Scandicci conferma la vittoria dell’andata nel primo turno preliminare, e con lo stesso risultato della gara precedente – 3-0 sul Tent Obrenovac – accede al secondo turno preliminare della CEV Champions League 2021. Una prova di squadra, che evidenzia la profondità e la forza del roster guidato da Massimo Barbolini, il quale ha potuto far rifiatare alcune giocatrici impegnate soltanto qualche ora fa – a riposo Pietrini, Samadan e Merlo – distribuendo al meglio le energie spese in questa due giorni di sfide verso l’Europa che conta.

La partita – disputatasi come quella di andata al PalaRialdoli di Scandicci, con la Savino sulla carta in trasferta – ha visto una partita equilibrata solo nella prima frazione, conclusasi sul punteggio di 23-25 a favore delle toscane. Da lì in poi la Savino ha mantenuto sempre le redini del gioco , portandosi a casa anche le successive due frazioni con i netti punteggi di 17-25 e 14-25.
Mattatrice della serata Magdalena Stysiak – così come lo era stata soltanto tre giorni fa nel primo turno di campionato a Bergamo – con ben 27 palloni messi a terra, supportata in cabina di regia dall’inesauribile Letizia Camera.

Ancora da capire chi sarà la prossima avversaria delle toscane al secondo turno preliminare, probabile una delle due squadre ucraine, ma vedendo la doppia prestazione mostrata in questa due giorni di fatiche da Bosetti e compagne, ci sono tutti i presupposti per essere ottimisti.

LA CRONACA DEL MATCH-

Anche il match di ritorno si disputa tra le mura del Palazzetto dello Sport di Scandicci e per l’occasione coach Barbolini sceglie un 6+1 leggermente diverso da quello visto nel match di andata. Camera è confermata al palleggio, Stysiak ritorna nel ruolo di opposto e sostituisce una Drewniok grande protagonista del primo incontro. Cecconello, dopo aver fatto il suo esordio europeo nella partita di andata, lascia il posto a Popovic, schierata nel reparto centrali insieme a Lubian. In banda invece è confermata Bosetti, mentre Courtney sostituisce Markovic. In veste di libero infine è confermata Carocci.

Coach Grsic conferma invece la formazione del Tent Obrenovac, che scende in campo con lo stesso 6+1 dell’andata. Jaksic al palleggio, Caric opposto, Djurovic e Kurtagic come centrali, Lazic e Cvetkovic in banda e Gocanin come libero.

Dopo la sconfitta della gara d’andata il Tent Obrenovac non vuole che anche il match di ritorno sia senza storia e che abbia un risultato scontato. L’avvio delle serbe è positivo e le ragazze di Grsic acquistano fiducia scambio dopo scambio. Avanti 4-2 il Tent viene acciuffato sul 4-4 con due muri consecutivi di Lubian. Il match rimane equilibrato, anche se la Savino Del Bene tornata in vantaggio con una caparbia Popovic (5-6). Il Tent rimane comunque in scia alla Savino Del Bene e pareggia sul 14-14 con Cvetkovic. Un ace di Mitrovic (16-14) porta le serbe in vantaggio per due punti e costringe Barbolini al time out. Il Tent riesce a giocare alla pari con la Savino Del Bene e la formazione scandiccese, dopo essere tornata in parità (17-17), non riesce ad allungare. Ad ogni modo Stysiak, determinante con le sue giocate in attacco, segna il 18-20 e costringe il Tent Obrenovac a fermare la gara di nuovo. Dopo la pausa le serbe accorciano il gap e tornano sul -1 (22-23) costringendo Barbolini al time out. Alla ripresa delle ostilità Stysiak non vacilla e consegna il set alla Savino Del Bene (23-25).

Nel secondo set la maggior qualità della Savino Del Bene viene fuori. Scandicci vola sull’1-4, il Tent prova la reazione, ma Stysiak mortifica le serbe con la sventola del 4-9. Scandicci arriva sul +8 (5-13) e poi spezza il set con due muri consecutivi, uno in solitaria di Courtney e uno di Bosetti (8-16). Coach Grsic ricorre ad un time out per provare a cambiare l’andamento dell’incontro, ma la Savino Del Bene non lascia spazio per la rimonta e chiude il set con il punteggio di 17-25.

Con la vittoria dei primi due set la Savino Del Bene ottiene la matematica qualificazione al prossimo turno dei preliminari di Champions League. La Savino Del Bene si rilassa, il Tent Obrenovac invece continua a giocare per chiudere con onore l’avventura europea. Dopo un avvio equilibrato, in cui Barbolini da spazio anche a Cecconello, la Savino Del Bene va sul +4 con l’ace di Bosetti che porta il punteggio sull’11-15. Con due ace consecutivi di Stysiak il gap si allarga ancora (12-18) e Grsic chiama così un time out. Al rientro in campo però Cecconello segna due punti consecutivi (12-20). Sotto di otto punti Grsic da spazio anche alle seconde linee della sua squadra. È il preambolo alla conclusione dell’incontro, che termina con il 14-25 del terzo set.

I PROTAGONISTI-

Massimo Barbolini (Allenatore Savino Del Bene Scandicci)- « Il primo passo è stato fatto molto bene, loro ci han messo in difficoltà nella prima frazione battendo benissimo, ma abbiamo reagito alla grande. Adesso ci aspetterà un turno decisamente più impegnativo, ma questa doppia netta vittoria può fare solo bene alla squadra ».


Luna Carocci (Savino del Bene Scandicci)- « Stasera sapevamo che Tent avrebbe battuto forte, come aveva già terminato ieri, ma abbiamo tenuto la ricezione al meglio, nonostante loro abbiamo fatto un grande primo set, quindi siamo felici di aver chiuso la partita in tre parziali ».

IL TABELLINO-

TENT OBRENOVAC – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3 (23-25, 17-25, 14-25) 

TENT OBRENOVAC: Djurovic 2, Jaksic 2, Cvetkovic 5, Kurtagic 2, Lazic 10, Caric 10, Pakic (L), Gocanin (L), Susic 1, Malesevic 3, Mijatovic 2, Mitrovic 4. Non entrate: Isailovic. All. Grsic.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Stysiak 27, Popovic 6, Lubian 5, Bosetti 6, Courtney 7, Camera 2, Carocci (L), Drewniok, Cecconello 3. Non entrate: Malinov, Markovic, Pietrini, Merlo (L), Samadan. All. Barbolini.

ARBITRI: Luts, Kaiser.

NOTE – Durata set: 28′, 24′, 22′; Tot: 74′.

Tutte le notizie di Coppe volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti