Europei: l'Italia spazza via la Russia, è semifinale

Partita perfetta della nazionale di Mazzanti che si impone con un nettissimo 3-0 (25-20; 25-8; 25-15) sulla formazione di Busato ed ora guarda con fiducia alla sfida di venerdì contro l'Olanda
Europei: l'Italia spazza via la Russia, è semifinale© EPA
6 min

BELGRADO (SERBIA)- L’Italia, quella che aveva regalato emozioni straordinarie agli ultimi Mondiali e agli Europei di due anni fa, è tornata. Le azzurre di Mazzanti travolgono, ed il termine non è esagerato, la giovane Russia di Sergio Busato per 3-0 (25-20; 25-8; 25-15) e volano trionfalmente nella semifinale degli Europei dove venerdì sfideranno l’Olanda che nel suo quarto ha eliminato la Svezia. Partita perfetta delle azzurre che, dopo aver rintuzzato il buon avvio nel primo set delle russe, hanno preso decisamente in mano il match riuscendo a dare il meglio in tutti i fondamentali, riuscendo a vincere il secondo parziale addirittura ad 8 (punteggio che se non è record ci va molto vicino). Efficace la ricezione, dove Miriam Sylla ha giocato a livelli stratosferici sostenendo al meglio la regia di Orro, tremendamente determinante il servizio, che ha mandato in tilt la ricezione avversaria, straordinarie Egonu e Pietrini in attacco, sempre pronte le centrali Chirichella e Danesi. Severissima la punizione inflitta ad una Russia forse troppo acerba per giocare a questi livelli ma pur sempre una grande potenza della pallavolo europea. Una vittoria quella azzurra che apre le porte alle sfide che valgono le medaglie, da quanto si è visto stasera questa squadra saprà farci divertire.

Anche per questo quarto di finale dell’Europeo femminile il ct Davide Mazzanti si affida al sestetto composto dalla diagonale Orro-Egonu, dalle schiacciatrici Pietrini e Sylla, dalle centrali Chirichella e Danesi e al libero De Gennaro.

Il tecnico della Russia, Sergio Busato, sceglie il sestetto schierato nell’ultimo set dell’ottavo contro la Bielorussia e fa scendere in campo la diagonale Startseva- Kadochkina, le schiacciatrici Fedorovtseva e Kapustina, le centrali Brovkina ed Enina e il libero Pilipenko

In avvio di gara le azzurre faticano a trovare il giusto ritmo e la Russia allunga sul +3 (3-6). Egonu e Sylla accorciano (5-6), ma l’Italia non riesce a riagguantare le avversarie (8-11). Un muro di Orro, due errori avversari e Danesi a segno valgono il 12-12. Le azzurre trovano continuità: un mani out della capitana italian vale il +2 (16-14). L’Italia continua a macinare punti (19-15) e non permette alle avversarie di ricucire (20-18). Sono le azzurre a chiudere senza patemi a proprio favore il primo set (25-20).

L’avvio di seconda frazione vede protagonista solo l’Italia: un attacco di Egonu vale il cambio-palla (4-3) ed inizia un lungo monologo azzurro. Il turno in battuta di Orro (nella lunga serie per lei anche un ace) permette a Sylla e compagne di piazzare un break che vale +13 (16-3). Una splendida prova corale che non ha battute d’arresto - il secondo time out della Russia arriva sul +15 (22-7) - e che permette alle azzurre di chiudere il set con un vantaggio ampissimo (25-8).

In avvio di terza frazione la musica non cambia: per l’Italia è subito +4 (4-0). La Russia prova ad accorciare (4-3), ma un errore russo innesca la ripartenza della Nazionale tricolore. Al servizio torna Orro (altro ace per lei), un muro di Egonu riporta le ragazze del ct Mazzanti sul +4 (7-3). La resistenza russa è inefficace a contenere la manovra azzurra (7-5) un buon turno in battuta di Pietrini permette alle azzurre di allungare il passo e di spingersi sul +6 (11-5). Come avvenuto nel set precedente poi è l’Italia a dettare ritmo e gioco. Le azzurre continuano ad allungare (20-10), chiudono agevolmente anche la terza frazione (25-15) e volano in semifinale dove, venerdì 3 settembre alla Stark Arena, incontreranno l’Olanda.  

I PROTAGONISTI-

Davide Mazzanti (Allenatore Italia)- «Ho visto cose belle anche nelle partite precedenti. Oggi abbiamo trovato le sensazioni giuste per giocare una pallavolo coraggiosa, quella che amo io. Le ragazze sono state brave a cercare colpi determinanti, soprattutto al servizio. Molto bene anche la ricezione e la difesa dove abbiamo fatto un grande lavoro. L’attacco ha funzionato davvero bene. L’Olanda sarà un’avversaria da rispettare, aspetto a giudicarla, la studierò con attenzione ma noi siamo pronti ».

Alessia Orro (Italia)- « Siamo state molto brave, molto concentrate nel raggiungere il nostro obiettivo. Ci siamo imposte tantissimo, soprattutto nel secondo set quando abbiamo trovato fiducia sia in battuta che nel muro-difesa, poi è andato tutto in discesa. Siamo state bravissime soprattutto nel non perdere lucidità e concentrazione: la Russia è una squadra giovane e affrontando una formazione di questo tipo può succedere di tutto in qualsiasi momento. Questa sera siamo riuscite a non farle giocare. Questa è l’Italia che vogliamo vedere. Sicuramente questa prestazione ci è servita molto sia a livello tecnico che sul piano del morale e della concentrazione. Sappiamo che in semifinale ci aspetta l’Olanda. Sarà una partita tosta, ma siamo pronte per affrontarla al meglio perché vogliamo arrivare fino in fondo. La nostra squadra se lo merita tanto dopo quello che è successo. Sono convinta che faremo bene e, anzi, cercheremo di fare molto bene ».

Cristina Chirichella (Italia)- « Siamo contentissime per questa vittoria. Abbiamo giocato bene, le abbiamo messe in difficoltà e abbiamo giocato tuti i palloni da squadra. Ci voleva proprio una prestazione del genere perché la Russia è una formazione tosta, giovane e con buone doti fisiche. Siamo state brave a imporre da subito il nostro gioco Vogliamo giocare bene tutte le partite e dimostrare quello che siamo. Siamo sicuramente sulla buona strada anche se ora ci attende la parte clou di questo Europeo, ma noi ci siamo ».

IL TABELLINO-

ITALIA-RUSSIA 3-0 (25-20, 25-8, 25-15)

ITALIA: Gennari ne, Bonifacio ne, Malinov ne, De Gennaro (L), Orro 4, Chirichella 10, Danesi 6, Pietrini 13, Nwakalor ne, Sylla 10, Egonu 15, Parrocchiale, Mazzaro (L) ne, D’Odorico ne. All. Mazzanti.

RUSSIA: Kotova 5, Pilipenko (L), Matveeva 2, Fedorovtseva 7, Brovkina 2, Lazareva 1, Startseva 1, Kadochkina 5, Zaytseva (L), Kapustina 4, Smirnova 2, Enina 4. All. Busato.

ARBITRI: Fernandez Fuentes (Spa) e Jankovic (Ser).


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti