SuperLega
0

La Top Volley Cisterna ha presentato Cavuto

« Sono molto emozionato, mi sono confrontato con la dirigenza e mi sono subito sentito parte di una famiglia », le prime parole del giocatore in conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il Sindaco Mauro Carturan

La Top Volley Cisterna ha presentato Cavuto

CISTERNA DI LATINA - «Sono molto emozionato, mi sono confrontato con la dirigenza e mi sono subito sentito parte di una famiglia che poi è quello che dobbiamo cercare di essere sia dentro sia fuori dal campo».

Oreste Cavuto si presenta così, con l’obiettivo di essere parte di un progetto importante, per lui che fa del lavoro in palestra e sul campo uno dei suoi mantra.

«Non siamo mai stati così tanto tempo fermi, abbiamo tanta voglia di cominciare, non vedo l’ora di conoscere i miei compagni e di toccare finalmente la palla, credo molto nel lavoro in palestra e nei rapporti che si instaureranno con i compagni - riprende Cavuto - l’apporto del pubblico sarà fondamentale quando sarà possibile averlo, sarebbe una penalizzazione per lo spettacolo giocare senza anche perché è vero che giochiamo per la società, è poi perché è la nostra passione e lavoro, ma ancora di più lo facciamo per le persone che credono in noi sugli spalti».

Poi Cavuto racconta la firma del suo contratto con la formazione pontina.

«In Superlega ci sono squadre importanti ed essere contattato da una di queste è già per me motivo d’orgoglio, quando mi ha chiamato la Top Volley ero sicuramente molto contento, conosco bene la società, ho sentito parlare bene del coach Tubertini e conosco il suo metodo di lavoro così la mia scelta è arrivata - aggiunge Cavuto - la società ha un progetto ambizioso, è un club storico e ha portato avanti una campagna acquisti importanti con Tillie, Sabbi, Randazzo, Szwarc e Krick, ora sta a noi confermare questo sul campo».

Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco di Cisterna Mauro Carturan, il vice sindaco e assessore allo sport Vittorio Sambucci, il presidente della Top Volley Cisterna Gianrio Falivene, il presidente onorario Massimiliano Marini, il coach Lorenzo Tubertini e il direttore sportivo Candido Grande. 

IL CALORE DI CISTERNA

«Conosco il palazzetto, è una struttura non facile se vieni da avversario, poi con il pubblico è molto bello, quando ho giocato contro la Top Volley è stato sempre complicato, anche quando vestivo la maglia di Trento e questo è tutto dire - racconta Cavuto - la società è strutturata perché lavora da tanti anni e continua a crescere. Olimpiadi rimandate? Abbiamo un anno in più per lavorare, specie per quanto riguarda noi giovani, quindi è una grande occasione da sfruttare ed è vero che è il campionato più bello del mondo per questo è un’opportunità da non perdere».

Gianrio Falivene (Presidente Top Volley Cisterna)- «I giocatori vivranno a Cisterna ed è giusto che si allenino qui e vivano la città in maniera piena, avranno la possibilità di trascorrere tempo in questa città. Cisterna passa abitualmente sui media italiani ma anche su quelli internazionali perché è una delle squadre del campionato più seguito e forte del mondo. A Cavuto avevamo pensato anche lo scorso anno ma non è solo il suo arrivo a farci esultare, perché il nostro è un progetto globale di squadra a livello internazionale e questo ha lasciato basite alcune persone quando hanno visto i loro nomi associati a Cisterna. Il settore giovanile a Cisterna? Già c’è, verrà sicuramente rinforzato».

Massimiliano Marini (Presidente onorario Top Volley Cisterna)-: «Vogliamo far appassionare gli abitanti di Cisterna a questo bellissimo sport, le partite devono essere un evento per noi. Speriamo che la nuova stagione ci dia risultati importanti per quanto abbiamo lavorato per ottenere gli obiettivi che ci siamo dati. Il mio augurio, sperando che si possa giocare con il pubblico, è che la nostra città possa avere una visibilità importante. Ringrazio Oreste Cavuto per sposato il nostro progetto».

Mauro Carturan (Sindaco di Cisterna)- «Ci saranno palazzetti più grandi del nostro ma più belli non credo, ora continueremo con i lavori. La presenza della Top Volley è il nostro fiore all’occhiello e ha lavorato tanto per questo progetto, ho fatto molto per questa società e ho coinvolto molte persone per sostenere questo gruppo di lavoro. Ora la società deve farci divertire e dobbiamo essere tutti dalla parte di questa magnifica avventura, non avrei mai immaginato di vedere uno spettacolo così bello come la Superlega».

Vittorio Sambucci (Assessore allo sport del Comune di Cisterna)- «Abbiamo il grande obiettivo di sostenere lo sport ad alto livello e la Top Volley Cisterna è un forte richiamo anche a livello d’immagine, ed è una grande vetrina per noi, stiamo lavorando per continuare la promozione sportiva e anche per le infrastrutture che sono sempre molto importanti per chi pratica lo sport».

Lorenzo Tubertini (Allenatore Top Volley Cisterna)_ «Ci saranno squadre allestite per lottare per lo scudetto e un gruppo di squadre che si batterà per le posizioni immediatamente successive e poi le ultime che dovranno lottare per la salvezza, noi abbiamo alzato gli obiettivi e dobbiamo competere per centrare il target che la società s’è data».

Candido Grande (Direttore Sportivo Top Volley Cisterna)- «Sono molto contento di quello che abbiamo fatto, sarà sempre il campo a giudicare e ora la palla passa tra le mani dei ragazzi. Il nostro è un campionato difficile dove non ci saranno partite semplici, servirà sempre tanta concentrazione » . 

Tutte le notizie di SuperLega

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti