Trento supera Ravenna in tre set

Partenza sofferta per gli uomini di Lorenzetti che però dopo il primo set prendono il largo imponendosi 3-0 (26-24, 25-21, 25-14) trascinati da super Kaziyski (17 punti). Podrascanin ha festeggiato i 1000 muri in Superlega
Trento supera Ravenna in tre set
TagsItasConsar

TRENTO-Il quarto impegno casalingo consecutivo del 2022 certifica il buon momento di forma dell’Itas Trentino, alla vigilia di un trittico di trasferte particolarmente importanti e delicate. Questo pomeriggio alla BLM Group Arena la formazione gialloblù ha infatti avuto la meglio in poco più di un’ora e un quarto della Consar RCM Ravenna nell’anticipo del ventiquattresimo turno di regular season SuperLega Credem Banca 2021/22.
Il 3-0 imposto al fanalino di coda del campionato ha confermato la capacità della formazione di Angelo Lorenzetti di risolvere in tre set le partite alla BLM Group Arena (sesta vittoria stagionale nell’impianto amico con tale risultato, l’undicesima complessiva), consentendo allo stesso tempo a Kaziyski e compagni di riappropriarsi di quel terzo posto in classifica che nelle ultime settimane era passato fra le mani di Modena anche a causa delle partite rinviate da Trentino Volley nel frattempo. Per ottenere l’intera posta in palio, i padroni di casa hanno dovuto faticare principalmente nei primi due set, ovvero sino a quando gli ospiti non hanno accusato la fatica di del ritorno in campo dopo quaranta giorni senza partite ufficiali. Controllate con muro e servizio le sfuriate dei romagnoli, i gialloblù si sono portati sul 2-0 allo sprint e poi sono dilagati nel terzo periodo, mettendo in mostra gli stessi giocatori che si erano precedentemente distinti: Kaziyski (mvp e best scorer con 17 punti e l’88% in attacco con un muro, un attacco ed un solo errore nell’arco di tutta la partita), Podrascanin  (imperiale a muro: il primo dei sei realizzati gli ha permesso di arrivare a quota mille nelle competizioni italiane e di ricevere il giusto omaggio di staff, compagni e pubblico) e Lisinac (11 con l’86%, 2 muri e 3 ace). Volti e numeri che avvicinano nel modo giusto la squadra all’importantissima trasferta in Turchia di metà settimana prossima per la Champions League.

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Itas Trentino)-« Inizialmente siamo stati altalenanti, un po’ per demerito nostro ed un po’ per capacità di Ravenna che è riuscita a metterci in difficoltà con le variazioni della sua. Il nostro cambiopalla non aveva indici così bassi da tempo ed è anche per questo che abbiamo rischiato di perdere i primi due parziali. Dalla fase finale del secondo set ci siamo sciolti, ritrovando la giusta efficacia; questa in ogni caso è stata una buona partita che ha evidenziato pregi e difetti anche in vista della sfida di metà settimana in Champions che ci attende ad Istanbul ».

Emanuele Zanini (Allenatore Consar Ravenna)Le incognite per noi erano tantissime. Venivamo da un lungo stop e ci attendeva una partita difficilissima, non era semplice mettere in campo una squadra che potesse avere un minimo di competitività. Invece i ragazzi sono stati molto bravi nei primi due set, hanno giocato una buona pallavolo e fatto vedere cose molto buone sia dal punto di vista tecnico ma anche come atteggiamento difensivo. Nel terzo set siamo andati subito in difficoltà, sono venute meno le energie, siamo calati e loro ci hanno imposto tutta la loro qualità e forza fisica ».

IL TABELLINO-

ITAS TRENTINO – CONSAR RCM RAVENNA 3-0 (26-24, 25-21, 25-14)

ITAS TRENTINO: Sbertoli 1, Kaziyski 17, Lisinac 11, Lavia 15, Michieletto 9, Podrascanin 9, De Angelis (L), Sperotto 0, Pinali 0, Zenger (L), D’Heer 0. N.E. Albergati, Cavuto. All. Lorenzetti.

CONSAR RCM RAVENNA: Queiroz Franca 0, Vukasinovic 13, Candeli 3, Klapwijk 2, Ulrich 11, Fusaro 3, Pirazzoli (L), Goi (L), Ljaftov 8, Biernat 0, Comparoni 0, Orioli 5. N.E. Erati. All. Zanini.

ARBITRI: Armandola, Puecher.

NOTE – durata set: 31′, 25′, 21′; tot: 77′.

MVP: Matey Kaziyski (Itas Trentino)

Spettatori: 1202

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti