Modena stoppa Trento, Verona supera Milano al tie break

La squadra di Petrella impone ai Campioni d'Italia il primo stop della stagione. Gli scaligeri vincono al tie break la maratona contro Piano e compagni
Modena stoppa Trento, Verona supera Milano al tie break© Legavolley
11 min

ROMA- I risultati che hanno chiuso la 9a giornata di andata di Superlega hanno non hanno certo rispettato i pronostici della vigilia. L’Itas Trentino, fino ad oggi imbattuta capolista del campionato, è incappata in una sconfitta per 3-1 contro una scatenata Valsa Modena mentre a Verona la Rana di Stoytchev si è presa di forza la partita, e due punti pesantissimi, contro l’Allianz Milano dando una svolta al proprio campionato.

LE DUE SFIDE-

VALSA GROUP MODENA - ITAS TRENTINO-

Una scintillante Valsa Modena supera in quattro set l’Itas Trentino, infliggendo ai Campioni d’Italia la prima sconfitta stagionale facendogli perdere il vertice della classifica. Una vittoria in rimonta in quattro set quella degli uomini di Petrella che hanno mandato in delirio i 4600 del Pala Panini che hanno visto probabilmente la miglior versione stagionale della loro squadra.

Modena, che rivede in panchina il libero Federici ma perde Juantorena per influenza, parte col sestetto composto da Bruno-Sapozhkov in diagonale principale, Rinaldi-Davyskiba di banda, Sanguinetti-Brehme al centro con Gollini libero. Trento risponde con Sbertoli-Rychlicki, martelli Michieletto-Lavia, centrali Podrascanin-Kozamernik e libero Laurenzano. In avvio Trento prova a scattare in avanti, ma Modena non molla un centimetro e si va 8-8. Gli ospiti prendono qualche break di vantaggio col servizio di Kozamernik, 10-12. Modena non lascia scappare gli avversari, 16-18 col primo tempo di Sanguinetti. Nel finale di parziale Trento riesce a mettere l’allungo decisivo, 21-25 col muro vincente di Rychlicki. L’inizio del secondo set è equilibrato, 5-5 con il mani fuori di Sapozhkov. Trento si stacca, 8-11 col muro di Kozamernik, poi 9-13. Modena recupera la parità con la grande serie al servizio di Sanguinetti, 18-18, poi Rinaldi trova il punto del sorpasso sul 20-19. Il muro di Trento la ribalta di nuovo, 23-24, ma la carica di Bruno e l’ace di Davyskiba trascinano Modena sul 27-25 che vale l’1-1. Nel terzo parziale i gialloblù vanno subito avanti 3-0. Modena spinge, Sapozhkov appoggia il pallone nel campo di Trento e si va 11-8. Con un’altra magia del capitano Bruno i canarini vanno 15-12. Il primo tempo di Sanguinetti manda Modena sul 20-18, poi entra Boninfante e col suo servizio vincente segna il 22-19. Modena schiaccia il piede sull’acceleratore, è Davyskiba a chiudere il terzo set sul 25-22 e a far esplodere il PalaPanini. Modena comincia forte anche nel quarto, subito 5-3. I gialloblù scappano, 10-5, poi l’attacco diagonale di Sapozhkov mette il punteggio sul 14-8. Modena ormai domina in lungo e in largo, si va 20-14. Non c’è scampo per Trento nel finale, l’ace di Sapozhkov chiude il match sul 25-16 che vale il 3-1 per Modena che infligge a Trento la prima sconfitta stagionale.

I PROTAGONISTI-

Bruno Mossa de Rezende (Valsa Group Modena)- « Sono contento per questa vittoria, queste sono le partite più belle da giocare e il palazzetto pieno fa la differenza. Con la Lube non siamo andati bene e oggi ci tenevamo a riscattarci davanti al nostro pubblico, si è vista una squadra che è cresciuta nel corso della gara sia dal punto di vista caratteriale che tecnico. Giocare in un PalaPanini così è meraviglioso, per tanti giovani della nostra squadra è qualcosa di nuovo e sappiamo che questa è la nostra forza ».

Fabio Soli (Allenatore Itas Trentino)- « Sapevamo che prima o poi la sconfitta in campionato sarebbe arrivata; è giunta questa sera per meriti di Modena, che è cresciuta molto nel corso del match, soprattutto nel fondamentale del servizio. Inizialmente eravamo stati noi con questo tipo di arma a fare molto bene, poi la Valsa Group ha preso il sopravvento. Avevamo risorse importanti per provare a rispondere colpo su colpo anche con la ricezione in difficoltà, ma il nostro calo generale non ci ha permesso di farlo effettivamente. Non siamo stati in grado di soffrire, dimenticandoci di quello che sappiamo realizzare anche in occasioni complicate come questa. Non eravamo invincibili prima, ma non siamo nemmeno così brutti ora; è una sconfitta che deve insegnarci qualcosa ».

IL TABELLINO-

VALSA GROUP MODENA - ITAS TRENTINO 3-1 (21-25, 27-25, 25-22, 25-16) 

VALSA GROUP MODENA: Davyskiba 17, Sanguinetti 8, Sapozhkov 17, Rinaldi 17, Brehme 9, Mossa De Rezende 1, Federici (L), Boninfante 0, Stankovic 0, Gollini (L). N.E. Pinali G., Pinali R., Sighinolfi, Malavasi. All. Petrella.

ITAS TRENTINO: Sbertoli 1, Lavia 10, Kozamernik 7, Rychlicki 10, Michieletto 15, Podrascanin 10, D'Heer 0, Cavuto 0, Pace (L), Magalini 1, Laurenzano (L), Acquarone 0. N.E. Nelli, Berger. All. Soli.

ARBITRI: Cesare, Brancati.

Durata set: 23', 31', 26', 24'; tot: 104'.

MVP: Bruno Mossa de Rezende (Valsa Group Modena)

Spettatori: 4615 

RANA VERONA - ALLIANZ MILANO-

La Rana Verona che ha trovato in Sani, Zingel e nel ritorno di Keita le armi vincenti, in particolare con l’attacco di palla alta, riesce a spuntarla al tie break sull’Allianz Milano incamerando due punti pesanti in chiave salvezza ed ha dato una svolta importante ad una stagione che fino ad oggi non è stata certo foriera di grandi soddifazioni.

La partita è stata una battaglia di due ore e mezza di gioco con scambi di alto livello. Milano ha sofferto e non ha giocato la sua miglior pallavolo ma forse può tornare a casa con il rammarico di non aver chiuso i conti nel quarto parziale. Set che si è rivelato decisivo con la fiammata di ritorno della squadra di Rado Stoytchev,

Stoytchev parte con con Spirito in diagonale con Amin, Dzavoronok e Mozic di banda, Grozdanov e Zingel centrali e D’Amico libero.

Con Ishikawa ancora fermo ai box per la lombalgia, coach Piazza propone la diagonale palleggiatore opposto Porro-Reggers, Kazyiski e Mergarejo laterali, Piano e Loser al centro, Catania libero.

Primo punto messo a terra da Ferre Reggers, risponde lo sloveno Mozic, si gioca punto a punto fino al primo mini-break con una pipe proprio di Mozic 5-4, ma Piano impatta con un bel primo tempo. Attacco out di Reggers, Piazza chiama il videocheck per un tocco a muro, decisione confermata 8-6 Verona. Attacco di Kaziyski e un gran muro di Loser su Dzavoronok ed è di nuovo parità 8-8. Mergarejo gestisce al meglio un’azione prolungata per il 10-10. Tre servizi importanti di Reggers, il secondo è un ace e Allianz Milano va sull’11-13 con primo time out chiesto da Rana Verona e poi sull’11-14. Loser ferma Dzavoronok e Milano rimane a +3 (15-18). Reggers torna al servizio sul 17-20 per la squadra di coach Piazza e il turno è ancora positivo anche grazie al muro di Piano e Mergarejo su Amin 17-21, lo stesso opposto iraniano accorcia due azioni dopo con un mani out 19-21, time out Allianz Milano. Piazza sfodera un doppio cambio inedito, con Vitelli su Porro e Zonta in battuta al posto di Piano, ma Mozic sigla il 21-23 ed è contro-doppio cambio. Muro a tre su Kaziyski, time out Milano sul 22-23. Amin (9 punti nel set per lui) mette a terra un lob è 23-23. Primo setpoint Milano con il servizio di Paolo Porro, sulla rigiocata Zakiyski è spietato, il parziale finisce 23-25.

Si riparte con lo stesso sestetto per Milano, mentre Verona mette Sani per Dzavoronok che nel primo parziale aveva avuto solo il 25% in attacco. Verona prova a partire forte, 4-1, Zingel fa anche il 5-2. Sul servizio dell’australiano nuova break Rana e sul 7-2 Piazza ferma il gioco. Ma al rientro il centrale Rana mette un ace, sul 9-2 dentro Vitelli per Piano. Doppio cambio Allianz Milano dentro Zonta e Dirlic, il primo attacco del croato è per il 10-4, poi un ace di Mergarejo. Fiammata Allianz fino al 10-7 con time out chiesto da Stoytchev. Kaziyski mura Sani 10-8. Ritorno di Verona e Rana torna a +5, 15-10 (ace di Amin) con time out di Piazza e rientro in campo di Porro e Reggers. Un bel muro di Sani vale il 19-12. Doppio ace di Mergarejo sulla zona di Mozic, Allianz torna a -4 20-16. Loser chiude un rally prolungato per il 21-19. Zingel tiene il vantaggio e sul servizio di Amin Porro non può evitare l’invasione aerea, primo setpoint Rana Verona sul 24-20, nell’azione successiva sempre Amin per il 25-21 dalla seconda linea.

I PROTAGONISTI-

Dario Simoni (Viceallenatore Rana Verona)- « Una vittoria di Rado, perché ha avuto l'intuizione di mettere Keita in quel momento, ma complimenti alla squadra per aver tenuto dal punto di vista emotivo e del gioco; è una vittoria importante sicuramente per il punteggio, ma soprattutto per la coesione del gruppo. Si affronterà la prossima gara con attenzione, lavorando finalmente tutti insieme ».

Paolo Porro (Allianz Milano)- « Potevamo sicuramente fare meglio e chiudere il quarto set. Durante il tie-break un po’ per demeriti nostri e un po’ per meriti di Verona ci siamo fatti superare e così si è chiusa la partita. Stiamo comunque ancora crescendo e in classifica siamo lì con le altre. Adesso pensiamo alla Coppa che si giocherà in settimana ».

IL TABELLINO-

RANA VERONA – ALLIANZ MILANO 3-2 (23-25, 25-21, 23-25, 25-21, 15-11)

RANA VERONA: Zingel 11, Dzavoronok 2, D’amico (L), Keita 7, Esmaeilnezhad 20, Grozdanov 4, Spirito 2, Sani 16, Mosca, Mozic 21. Non entrati Cortesia, Jovovic, Bonisoli, Zanotti. All. Stoytchev.

ALLIANZ MILANO: Kaziyski 16, Mergarejo Hernandez 20, Zonta, Catania (L), Vitelli 3, Reggers 18, Loser 16, Piano 3, Porro 1, Dirlic 2. Non entrati Innocenzi, Ishikawa, Colombo. All. Piazza.

ARBITRI: Zavater, Piana.

Durata set: 30′, 28′, 28′, 31′, 18′; tot: 135′.

MVP: Noumory Keita (Rana Verona)

Spettatori 2708

I RISULTATI-

Sir Susa Vim Perugia-Pallavolo Padova 3-0 (25-16, 25-22, 25-21) Giocata il 22/11/2023;

Valsa Group Modena-Itas Trentino 3-1 (21-25, 27-25, 25-22, 25-16);

Rana Verona-Allianz Milano 3-2 (23-25, 25-21, 23-25, 25-21, 15-11);

Cisterna Volley-Cucine Lube Civitanova 1-3 (14-25, 21-25, 25-22, 19-25) Giocata ieri;

Gioiella Prisma Taranto-Gas Sales Bluenergy Piacenza 1-3 (25-19, 20-25, 18-25, 16-25) Giocata ieri;

Farmitalia Catania-Mint Vero Volley Monza 1-3 (16-25, 25-22, 12-25, 18-25)

LA CLASSIFICA-

Sir Susa Vim Perugia 24, Itas Trentino 22, Gas Sales Bluenergy Piacenza 20, Mint Vero Volley Monza 17, Cucine Lube Civitanova 16, Valsa Group Modena 15, Allianz Milano 14, Pallavolo Padova 10, Rana Verona 9, Cisterna Volley 7, Rana Verona 10, Gioiella Prisma Taranto 5, Farmitalia Catania 3.

IL PROSSIMO TURNO- 17/12/2023 Ore: 18.00

Itas Trentino-Sir Susa Vim Perugia Ore 15:45;

Rana Verona-Cisterna Volley;

Gas Sales Bluenergy Piacenza-Cucine Lube Civitanova Ore 16:00;

Mint Vero Volley Monza-Pallavolo Padova;

Allianz Milano-Gioiella Prisma Taranto Ore 16:30;

Farmitalia Catania-Valsa Group Modena Si gioca il 16/12/2023 ore 18:00

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti