Rivivi la conferenza di Sarri: le parole dopo Lazio-Monza

L'analisi dell'allenatore biancoceleste nell'intervista post partita della quinta giornata di Serie A, pareggiata 1-1
Rivivi la conferenza di Sarri: le parole dopo Lazio-Monza© Getty Images
7 min
Aggiorna

ROMA-  La sfida tra Maurizio Sarri e Raffaele Palladino termina per entrambi con l'amaro in bocca. Lazio-Monza finisce 1-1 allo stadio Olimpico di Roma, con le reti di Immobile su rigore al 12' e Gagliardini al 36'. Un pari che non rasserena l'allenatore biancoceleste, che bramava i tre punti per non perdere il treno delle prime della classe in Serie A. Ecco le parole e l'analisi a caldo.


00:00

Verso Torino

La Lazio ora deve voltare pagina e riparte con la sesta giornata di Serie A: giovedì sera Sarri affronterà il Torino


23:55

Sarri tra mille difficoltà

Non è stata una partita facile per l'allenatore biancoceleste che fin dal primo minuto ha dovuto fare i conti con gli imprevisti. Infatti ha fatto scaldare subito Kamada, che poi però non è più subentrato a Luis Alberto, che ha stretto i denti nonostante il problema alla caviglia. LEGGI TUTTO


23:45

La Lazio non vince più

"Ci siamo persi in certi movimenti, attacchiamo poco la porta e l’area, quindi è normale che creiamo meno pericolosità. È un discorso di movimenti, ma anche di mentalità che abbiamo perso. Il tempo? Per i nuovi serve. Mentre i vecchi sono qui da due anni con me. Abbiamo perso le caratteristiche dello scorso anno. La fisicità non fa parte della nostra rosa, lo abbiamo giusto con Vecino. Milinkovic era determinante in queste partite, era una risorsa importante, era la fisicità che non abbiamo più. Abbiamo perso le due nostre caratteristiche: l'attacco degli spazi e la solidità".


23:40

Ci vuole calma

“Nel secondo tempo non abbiamo concesso tanto. In alcune fasi la partita è andata in mano a loro. Con i cambi abbiamo concesso meno. Non troviamo la stessa compattezza dello scorso anno. Oggi abbiamo avuto delle occasioni per chiuderla, ma non sono state concretizzate. Ora bisogna essere lucidi in questo momento difficile del campionato, non riusciamo a segnare: è un momento in cui bisogna stare calmi".


23:35

I fischi e il rapporto con i tifosi

Sarri a Dazn: "I fischi mi hanno fatto male? I tifosi devono fare quello che vogliono, non sono molto d'accordo sull'impegno dei ragazzi. Purtroppo le cose non ci stanno andando bene in questo momento ma loro si impegnano sempre al massimo"


23:30

I nuovi innesti

"Isaksen e Guendouzi? Sono ragazzi non pronti ancora tatticamente per giocare con noi ma è vero che per fare un percorso e per essere pronti bisogna pure giocare. Il grande problema dopo certe partite è il recupero delle energie mentali e fisiche: l'up è stato importante e ricaricarsi non è semplice dopo tre giorni. Ma non deve essere un alibi: abbiamo fatto tutto pur di essere in Champions e non possiamo buttare tutto così".


23:25

La Champions penalizza la Lazio

"Giocare dopo la Champions è difficile per tutti, figuriamoci noi che non siamo abituati. Che la partita fosse a rischio era facilemente prevedibile, il Monza ha buon palleggio e per come si erano messe le cose poteva andare meglio. Ogni squadra ha certe caratteristiche e incaponirsi solo sulla bellezza del gioco sarebbe una suicidio. In alcuni contesti si è più spettacolari e altri meno: ora cerco solo un equilibrio. L'utopia? Non l'ho messa da parte ma se i giocatori sono bravi in alcune cose e gli fai fare altro ti scontri con la realtà. Non sempre è possibile fare spettacolo: non giochiamo male, non mi sempra al massimo non siamo pericolosi"


23:20

Le parole di Sarri

Sarri parla ai microfoni di Sky: "È finita tra i fischi dei tifosi. È un punto guadagnato per quanto si è visto in campo. Sicuramente siamo stati passivi e  abbiamo rimesso la partita agli avversari. Nel secondo tempo abbiamo avuto più palle gol e anche il palo di Immoble. Siamo in un momento in cui non ci vengono bene tante cose. Per com'è andata e per la partita difficile che si è dimostrata, pensare di uscire da questi momenti in maniera secca era impossibile. Dobbiamo fare di più, abbiamo difficoltà a fare meglio ora. La priorità? Sarebbe fare un risultato pieno in qualsiasi modo. Ci darebbe entusiasmo e toglierebbe l'ansia che abbiamo ora. E poi per il resto dobbiamo trovare pericolosità offensiva: creiamo poco, solo in fase difensiva qualche segnale c'è. Manca la solidità dello scorso anno".


23:10

Ciro da record

Immobile ha raggiunto le 250 partecipazioni attive (201 gol, 49 assist) nei big 5 tornei europei; dal 2012/13 è il primo italiano a riuscirci, nonché l'8° giocatore a toccare questa quota con Messi, Ronaldo, Lewandowski, Suárez, Benzema, Kane e Salah.


23:00

Fischi a valanga

Non sono mancati i fischi a fine partita: i tifosi hanno contestato duramente la squadra e l'allenatore, schierati sotto la Nord, intonando il coro "Fuori le p...." LEGGI TUTTO


22:50

Lazio, che brutto inizio

I quattro punti dopo cinque giornate rappresentano per la Lazio la peggior partenza dopo cinque match disputati in una singola stagione di SerieA nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95), al pari dell’annata 2001/02.


22:40

Lazio, Sarri parla in conferenza stampa

Un punto non basta a far felice Maurizio Sarri. L'allenatore biancoceleste analizza il match contro il Monza, finito 1-1 allo stadio Olimpico di Roma, per la quinta giornata di Serie A. Tante le questioni da esaminare sul tavolo.

Roma - Stadio Olimpico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti