Milan, Pioli ha l’erede di Kessie: è Bennacer

Il tecnico rossonero lo ha schierato otto volte su nove, cambiando i suoi compiti in campo: agisce più dietro in copertura
Milan, Pioli ha l’erede di Kessie: è Bennacer© LAPRESSE
3 min
Pietro Guadagno
Tagsbennacerkessie

MILANO - L’erede di Kessie? Non dal mercato, ma in casa. In attesa di scoprire Vranckx, si può affermare che sia Bennacer il sostituto tattico dell'ivoriano. E' ormai evidente come abbia modificato i suoi compiti in campo. A prescindere dal suo partner in mediana, infatti, è proprio l’algerino ad avere un atteggiamento più difensivo. O, in ogni caso, a rimanere in posizione più arretrata, a protezione della retroguardia, ma permettendo così al suo collega, che si chiami Tonali, Pobega o Krunic, di avanzare il suo raggio d’azione fino alla trequarti.

Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone
Guarda la gallery
Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone

Impostazioni differenti

Accadeva così anche nel finale della scorsa stagione. Con interpreti diversi, però. Perché Kessie, appunto, era l’elemento di equilibrio e Tonali il guastatore, mentre Krunic faceva il trequartista tattico e fisico. E Bennacer cominciava dalla panchina... Non è un caso che quel Milan aveva una difesa impenetrabile o quasi. Proprio perché c’era un centrocampo compatto e solido a proteggerla. Non è così quest’anno. Visto che, stabilmente, come trequartista centrale hanno agito Brahim Diaz o De Ketelaere, ovvero elementi con caratteristiche prettamente offensive. Una bella differenza, insomma, tanto che le reti incassate sono state ben 8 in 7 giornate.

Si ferma Theo Hernandez: salta l'Empoli

Punto fermo

Bennacer si è accollato qualche compito difensivo in più. Il che non gli ha impedito si segnare uno splendido gol contro l’Atalanta. Ma la trasformazione tattica non può essere automatica. L’algerino è uno dei rossoneri dal miglior rendimento in queste prime uscite stagionali. Pioli lo ha schierato titolare in 8 gare su 9, risparmiandogli solo la trasferta in casa della Sampdoria, ma solo per farlo riposare. Magari potrà accadere anche contro l’Empoli, alla ripresa, tenuto conto che, con l’Algeria, Bennacer giocherà contro Guinea e Nigeria. Con l’obiettivo, però, di averlo al meglio nel trittico Chelsea-Juventus-Chelsea.

Rinnovo

Un elemento così importante nell’impianto di gioco rossonero deve diventare una certezza anche per il futuro. E questo significa rinnovare il suo contratto in scadenza nel 2024. Il Milan ci sta provando ormai da diversi mesi, tanto che a primavera l’accordo sembrava fatto. Poi è entrato in gioco il cambio di proprietà del club e l’entourage del centrocampista ha voluto cambiare le carte in tavola, alzando le richieste. Il dialogo ora è ripartito, con la speranza, evidentemente, di arrivare quanto prima ad una nuova fumata bianca.

Milan, si ferma Theo Hernandez
Guarda il video
Milan, si ferma Theo Hernandez


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Milan, i migliori video

Commenti