Il Benevento di Cannavaro ko in casa. Reggina: Inzaghi ok in rimonta. Pari De Rossi

Il Genoa espugna il Vigorito e si porta a -3 dal Frosinone assieme agli amaranto che battono la Ternana. La Spal pareggia 1-1 con l'Ascoli che gioca tutta la ripresa in 10. Parma-Perugia e Modena-Cosenza terminano 2-0. Venezia-Sudtirol 0-1
Il Benevento di Cannavaro ko in casa. Reggina: Inzaghi ok in rimonta. Pari De Rossi© LAPRESSE
13 min

ROMA - Il Benevento di Fabio Cannavaro cade in casa contro il Genoa: a segno Coda e Puscas, con il secondo che firma il gol-partita al 4' e ultimo minuto di recupero dopo che i padroni di casa avevano pareggiato con Tello. In rimonta la Reggina di Pippo Inzaghi batte la Ternana: al vantaggio ospite di Pettinari ha replicato Fabbian con una doppietta: la Reggina e il Genoa, in attesa del Frosinone, si avvicinano a -3 dalla vetta. Pareggia invece De Rossi con la Spal: 1-1 con l'Ascoli (Dickmann e Adjapong), nonostante gli ospiti siano stati in 10 per tutto il secondo tempo per il rosso a Giovane. Il Parma batte il Perugia 2-0: una rete per tempo con Beedyczak e Vazquez. Termina 2-2 Como-Pisa con Da Riva che riacciuffa il pari per i padroni di casa al 95'. Si decide nel finale Modena-Cosenza con un uno-due locale firmato Gerli e Giovannini: termina 2-0. Il Sudtirol vince di misura in casa del Venezia: decide Tait l'incontro iniziato con mezzora di ritardo per un problema a una zolla del campo del Penzo. 

Classifica Serie B

Benevento-Genoa 1-2

La gara si sblocca al 12' con il vantaggio del Genoa: l'azione parte dalla difesa, Gudmundsson serve Coda che fulmina Paleari con un destro dalla distanza. Al 18' tentativo di Aramu, che guadagna un corner, poi lo Coda torna a provarci con un diagonale fuori di poco (20'), poi (22') ci riprova anche Aramu con il tacco, out di un soffio. Ancora Aramu al 27': palla a lato. Al 36' tentativo dal limite di El Kaouakibi dopo una lunga azione. Il pallone termina alto. Al 42' lungo lancio di Sabelli per Coda, che rientra e prova un destro a giro, che termina a lato di pochissimo. Nel secondo tempo, al 13', arriva il pareggio: Improta mette in mezzo da sinistra, Simy spizza per Tello che dapprima stoppa di petto, poi batte Martinez con un gran destro, 1-1. Ma all'ultimo respiro, in pieno recupero (94') il Genoa sorpassa con Puscas il cui colpo di testa su assist di Sabelli è vincente, 1-2. 

Benevento-Genoa: tabellino e statistiche

Como-Pisa 2-2

Al 10' il Como passa in vantaggio: cross di Bellemo sul quale arriva a centro area Cutrone che con il destro batte Nicolas, 1-0. Il Pisa regisce e al 24' colpisce un palo con il mancino dal limite di Beruatto. Al 26' ancora Pisa: Morutan ci prova direttamente da calcio di punizione da posizione defilata, Ghidotti in tuffo risponde presente. Al 36' calcio di rigore per il Como: l'arbitro Maggioni indica il dischetto a seguito di un corpo a corpo in area tra Cerri e Canestrelli. Sul dischetto si presenta Cerri, Nicolas intuisce tutto e neutralizza in tuffo. E al 43' arriva il pareggio: Mastinu va al cross, Ghidotti respinge centralmente in uscita bassa, arriva Tramoni che insacca a porta sguarnita, 1-1.  Nella ripresa, subito Como: al 2' Vignali ci prova dal limite, la sfera è deviata da Hermannsson, Nicolas si salva con l'istinto e respinge. Al 38' Pisa in vantaggio: segna Masucci che con una magia controlla di destro poi batte Ghidotti di sinistro dal limite, 1-2. Nel finale il Como spinge e cerca il pari al 94' con Gabrielloni di testa su angolo, Nicolas c'è. Ma al 5' e ultimo di recupero, Da Riva, su sponda di Odenthal da cross di Ioannou, batte Nicolas di testa, 2-2. 

Como-Pisa: tabellino e statistiche

Modena-Cosenza 2-0

Primo squillo del Modena al 7': Falcinelli elude Vaisanen e serve Diaw che tenta il colpo di prima intenzione strozzando troppo la conclusione, palla sul fondo. Al 14' il Cosenza prova la sortita con Florenzi che dopo aver superato Oukhada prolunga per Cortinovis ma Gerli salva tutto. Alla mezzora, ancora Florenzi che scende sull'out di sinistra per poi mettere in mezzo un rasoterra insidioso: Gagno in uscita blocca il pallone. Nella ripresa, subito (3') Modena: Falcinelli elude Rispoli e mette in mezzo per Diaw, botta potente che impatta sulla traversa. Al 16'  Florenzi da punizione pesca Finotto che calcia solissimo trovando la respinta di Gagno che si ripete un istante dopo sul tap in di Zilli ma era tutto fermo per offside. Buona opportunità per il Modena al 24': Giovannini scende a destra, tocco per Bonfanti che non trova col sinistro la porta di pochi centimetri. Al 33' Cosenza vicino al gol: Larrivey ci prova con un rasoterra diretto in rete, ma è decisiva la deviazione in angolo di Armellino. Modena in vantaggio al 38': Oukhadda dalla trequarti serve Gerli che se ne va in slalom e batte Micai, 1-0. Raddoppio immediato: al 40' Giovannini intercetta e insacca un filtrante di Vaisanen che, complice una deviazione, diventa un assist, 2-0. 

Modena-Cosenza: tabellino e statistiche

Parma-Perugia 2-0

Parma in vantaggio al 12': Valenti riceve sulla corsia sinistra e crossa sul secondo palo per Benedyczak che anticipa Lisi e batte Gori con un gran colpo di testa, 1-0. Al 24' proteste da parte dei giocatori del Perugia per un presunto contatto tra Circati e Lisi nell'area del Parma. Per Ayroldi non c'è nulla. Alla mezzora Di Serio ci prova di testa su cross di Lisi senza trovare lo specchio. Al 42' Benedyczak va a caccia della doppietta con una conclusione di controbalzo con il sinistro su assist di Inglese, palla di un soffio a lato. Nel secondo tempo, Perugia subito pericoloso con Olivieri che intercetta un retropassaggio e impegna Chichizola che devia in angolo. Raddoppio del Parma al 15': Vazquez raccoglie un rinvio sbagliato di Sgarbi e con il mancino spedisce di controbalzo all'incrocio, 2-0. La replice ospite arriva al 17': Olivieri serve sul primo palo Di Serio che colpisce male, out. Al 22' azione personale di Camara che dal fondo serve Benedyczak, centrale la conclusione di prima intenzione, Gori c'è. Al 35' doppia occasione Perugia: Lisi servito da Iannoni non impatta bene, la palla però arriva a Melchiorri che calcia a botta sicura, si immola Delprato che salva la porta. Al 37' dall'altra parte gran giocata di Coulibaly che fa fuori tre avversari ma trova la respinta di Gori

Parma-Perugia: tabellino e statistiche

Reggina-Ternana 2-1

Il primo acuto è della Reggina al 7' con Gori che impegna Iannarilli con un mancino da dentro l'area. Ancora Reggina al 13': Rivas se ne va in contropiede, scambia con Gori e conclude centrale, trovando la respinta di Iannarilli. Al 19' la Ternana si fa viva con Falletti che chiama Contini alla parata in due tempi. Sul ribaltamento di fronte Rivas salta Bogdan e calcia a rete sfiorando l'incrocio, con una leggera deviazione di Iannarilli. Al 29' Palumbo da punizione impegna Contini che mette in angolo, ma sugli sviluppi Pettinari insacca di testa sul secondo palo, Ternana in vantaggio. Al 32' la Ternana sfiora il raddoppio con lo stesso Pettinari, ma Contini sventa a tu per tu. La Reggina reagisce e al 36' dapprima colpisce un palo con Canotto, poi pareggia con Fabbian, in spaccata sulla sponda di Gori. Nella ripresa, subito un sinistro di Gori chiama in causa il portiere Iannarilli (3'). Regggina in vantaggio al 23': filtrante di Majer per Canotto che batte Iannarilli anche grazie a una deviazione di Sorensen. Al 23' rete annullata alla Reggina, a Canotto, che era partito in offside. Nel finale, al 1' di recupero, destro di Cassata che termina di poco alto. 

Reggina-Ternana: tabellino e statistiche

Spal-Ascoli 1-1

Si apre con un tentativo ospite: al 4' Gondo prova una conclusione dalla distanza, palla sul fondo. Al 14' Spal in vantaggio: segna Dickmann con un tiro-cross ad effetto che beffa Leali che era uscito dalla propria porta, 1-0. L'Ascoli reagisce, al 21' Falasco cerca l'incrocio ma trova il salvataggio del portiere Alfonso. Dickmann va a caccia della doppietta al 25', ma Leali mette in corner. Al 30' Dionisi cerca il tap in sulla respinta di Dalle Mura, ma non inquadra la porta. Al 32' Moncini si divora il raddoppio, calciando alto da due passi dopo una respinta di Leali su colpo di testa di Peda. Ancora Dickmann al 35': Leali devia in angolo. E sull'angolo di Falzerano al 36' Simic di testa manda alto. Al 41' il pareggio: Falasco serve l'inserimento centrale di Adjapong che batte Alfonso,. 1-1. Nel finale (45'), Ghersini viene richiamato dal Var per un intervento di Giovane su Valzania: rosso diretto al mediano ospite e Ascoli in dieci uomini. Nel secondo tempo, pericoloso Valzania al 15', pericoloso anche Zanellato al 24', con un colpo di testa che termina a lato di poco. Spal pericolosa al 26': Maistro serve Celia, conclusione, Leali c'è. Al 42' occasiossima Ascoli: Lungoyi calcia in mischa da pochi passi, ma la palla sbatte sul palo. Altro legno nel recupero, stavolta della Spal: traversa sul colpo di testa di Rauti

Spal-Ascoli: tabellino e statistiche

Venezia-Sudtirol 0-1

La gara inizia con mezzora di ritardo per un problema a una zolla del campo. Il primo tempo è molto tattico e i ritmi non sono elevatissimi. Il Venezia cerca di fare un incontro propositivo, ma il Sudtirol non concede spazi agli avversari, non si segnalano particolari occasioni da rete. Nel finale, una gomitata di De Col rompe il naso a Novakovich che sarà costretto ad uscire, ma l'arbitro Gariglio e il Var sorvolano tra le proteste del Venezia. Nella seconda frazione di gioco, al 31', il Sudtirol passa in vantaggio con Tait che con un destro ad incrociare batte il portiere avversario Joronen

Venezia-Sudtirol: tabellino e statistiche


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti