Benfica-Juve 4-3: Allegri è fuori dalla Champions

Non bastano i gol di Kean, Milik, McKennie e la buona prova del giovane Iling-Junior: i bianconeri escono sconfitti dal Da Luz nella gara del Gruppo H e gli ottavi di finale sfumano con una giornata di anticipo. Ora l'obiettivo è un posto in Europa League
Benfica
Benfica
  • António Silva, 17'
  • João Mário, 28' (Rig.)
  • Rafa, 35'
  • Rafa, 50'
Juve
Juve
  • M. Kean , 21'
  • A. Milik , 77'
  • W. McKennie , 79'
4 - 3
Finita
Champions League - 25.10.2022
Estádio da Luz

Arbitro Srdjan Jovanovic
Benfica
4 - 3
Finita
Juve
Aggiorna

LISBONA (PORTOGALLO) - La Juventus è fuori dalla Champions League. Costretta a vincere a Lisbona per poter sperare ancora di qualificarsi agli ottavi di finale, la squadra di Massimiliano Allegri esce invece sconfitta per 4-3 dallo stadio Da Luz, dominata a lungo dal Benfica (mai ko in questa stagione) prima di un sussulto finale che non è bastato però ad evitare la sconfitta (la quarta in altrettante sfide europee giocate dai bianconeri sul campo dei lusitani nel corso della loro storia).

La partita

Con l'infermeria piena (ai box Chiesa, Pogba, Di Maria, Kajo Jorge, Bremer, De Sciglio e Paredes) e Alex Sandro non al meglio (in difesa titolare Gatti) la Juve va sotto già al 17', punita dal 18enne difensore Antonio Silva che va a segno di testa sugli sviluppi di un corner. La Juve riesce a pareggiare al 21' con Kean, che sul filo del fuorigioco spinge in porta la palla respinta dal portiere a Vlahovic (21'), ma alla mezz'ora un rimpallo sfortunato porta Cuadrado a toccare la palla con la mano: rigore per il Benfica che l'ex interista Joao Mario trasforma per il 2-1 (28'). La Juve accusa il colpo e prima del riposo incassa il tris firmato da Rafa Silva (35') che si ripete poi a inizio ripresa (50'). Con la partita ormai compromessa Allegri richiama in panchina Vlahovic e Kostic per gettare nella mischia i giovani Soulé e Iling-Junior ed è proprio quest'ultimo a servire la palla giusta a Milik (entrato a inizio ripresa): splendida la girata del polacco che va a segno al 77'. La gara è riaperta e la Juve trova incredibilmente il tris due minuti dopo: ancora una bella iniziativa di Iling-Junior, poi la conclusione di Soulé ribattuta e la palla arriva a McKennie che la spedisce in rete (79'). Allegri ora ci crede e prova a spingere i suoi da bordo campo, ma il Benfica stringe i denti e colpisce anche un palo in contropiede (con lo scatenato Rafa Silva). E alla fine può festeggiare un successo che consente ai lusitani di restare appaiati al Psg (a valanga sul Maccabi Haifa) in vetta al girone. La Juve saluta invece la Champions e nell'ultimo match contro il Psg dovrà cercare di conquistare punti utili per centrare almeno il terzo posto che porterebbe l'Europa League come 'premio di consolazione'.

Benfica-Juventus 4-3: statistiche e tabellino


Ore 22:53

90'+4' - Partita finita: vince il Benfica

Finisce la partita al Da Luz: il Benfica vince 4-3 contro la Juventus che è dunque fuori dalla Champions League.


Ore 22:51

90'+3' - Sostituzione nel Benfica

Un cambio tra i portoghesi: entra in campo Chiquinho al posto dell'ex interista Joao Mario.


Ore 22:48

90' - Quattro minuti di recupero

Sono quattro i minuti di recupero concessi dall'arbitro Jovanovic al Da Luz.


Ore 22:46

88' - La Juve sfiora il gol

Chance per la Juve: Iling-Junior incontenibile a sinistra, affondo e cross al centro per Soulé che con il destro calcia di prima senza però inquadrare la porta


Ore 22:45

87' -Doppio cambio nel Benfica

Due sostituzioni nel Benfica: dentro Musa e Neres al posto di Rafa Silva e Ramos


Ore 22:44

86' - Palo del Benfica

Finale emozionante al Da Luz: da un corner per la Juve, a caccia del pari, nasce una ripartenza del Benfica con Rafa Silva che si fa 60 metri palla al piede e una volta arrivato davanti a Szczesny calcia sul palo.


Ore 22:42

84' - Ammonito Fernandez

Un ammonito nel Benfica: giallo a Fernandez per una brutta entrata su Soulé.


Ore 22:39

81' - Un cambio nel Benfica

Sostituzione nel Benfica: dentro Gilberto al posto di Bah per cercare di contenere Iling-Junior


Ore 22:36

79' - Terzo gol della Juve: si riapre il match

Incredibile al Da Luz, dove la Juventus trova il terzo gol. Ancora una bella iniziativa di Iling-Junior, poi la conclusione di Soulé ribattuta e la palla arriva a McKennie che la spedisce in rete. Il Benfica ora è avanti di una sola lunghezza (4-3): la gara si è riaperta, il finale sarà incandescente.


Ore 22:34

77' - Juve a segno con Milik

Gol della Juventus: buono spunto del giovane Iling-Junior, bravo poi a servire Milik che gira in rete accorciando le distanze. Il Benfica ora è avanti 4-2.


Ore 22:32

75' - Chance sprecata dal Benfica

Benfica vicinissimo al quinto gol: azione tutta da prima per innescare Joao Mario sulla destra, cross dell'ex interista verso l'area dove Rafa Silva tutto solo calcia incredibilmente alto mancando la tripletta


Ore 22:28

70' - Altri due cambi per Allegri

Doppia sostituzione per Allegri, che evidentemente inizia già a pensare ai prossimi impegni e a gestire le energie dei suoi titolari: dentro i giovani Soulé e Iling-Junior al posto di Vlahovic e Kostic


Ore 22:27

69' - Szczesny para su Grimaldo

Altra chance per il Benfica: conclusione di Grimaldo, con Szczesny che fa suo il pallone


Ore 22:24

66' - Chance per Rafa Silva

Resta in attacco il Benfica: va ancora la conclusione Rafa Silva, che di destro calcia però troppo alto.


Ore 22:19

62' - Giallo per Danilo, era diffidato

Ammonizione pesante per Danilo: il difensore juventino, che era diffidato, si prende il cartellino giallo per una dura entrata e salterà l'ultima partita del girone contro il Psg.


Ore 22:18

61' - Due occasioni per Ramos

Ancora Benfica pericoloso: Szczesny si salva di piede sulla conclusione ravvicinata di Ramos che poi sul successivo angolo non inquadra la porta.


Ore 22:17

60' - Doppio cambio nella Juve

Due sostituzioni nella Juve: dentro Alex Sandro (che alla fine gioca nonostante i problemi fisici) e Miretti al posto di Bonucci e Cuadrado.


Ore 22:14

56' - Juve in difficoltà

Possesso palla prolungato del Benfica, con la Juve in difficoltà e incapace di reagire al dominio dei portoghesi sul prato del Da Luz.


Ore 22:08

50' - Poker Benfica: gol di Rafa Silva

Da una verticalizzazione sbagliata da Bonucci arriva il poker del Benfica e probabilmente il colpo del definitivo ko per la Juve: Grimaldo imbuca per Rafa Silva che supera poi Szczesny con un morbido tocco sotto e firma il 4-1.


Ore 22:00

Alla Juve serve un 'miracolo'

Con il Benfica avanti 3-1 all'intervallo serve un miracolo alla Juve per qualificarsi agli ottavi di Champions. Ai bianconeri interessa da vicino anche il risultato dell'altra gara del Gruppo H tra il Psg (prossimo avversario nell'ultima giornata della prima fase) e Maccabi Haifa (ospite stasera dei parigini al 'Parco dei Principi'). Ecco le combinazioni possibili... LEGGI TUTTO


Ore 21:56

Le parole di Arrivabene

"Rispettiamo tutti, ma vogliamo essere rispettati". Queste le parole pronunciate da Maurizio Arrivabene ai microfoni di SportMediaset  in merito al caso plusvalenze. L'amministratore delegato della Juve stato chiaro: "Come spesso succede in Italia i processi si fanno prima sui media e poi nelle sedi adeguate - ha detto prima del match del Da Luz contro il Benfica -. C'è stata una comunicazione del club che ha chiarito le sue posizioni. Ho letto le dichiarazioni dei nostri legali"


Ore 21:48

45'+3' - Finito il primo tempo

Dopo tre minuti di recupero l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi: al 'Da Luz' si va all'intervallo con il Benfica avanti 3-1. A sbloccare il match Antonio Silva (17'), poi il pari bianconero firmato da Vlahovic (21') prima del nuovo soprasso firmato dall'ex interista Joao Mario al 28' su rigore (tocco con la mano di Cuadrado) e del tris calato da Rafa Silva (35').


Ore 21:45

45' - Tre i minuti di recupero

L'arbitro Jovanovic ha concesso tre minuti di recupero. Intanto insiste il Barcellona con un tiro centrale del solito Fernandez (parata di Szczesny), mentre Allegri già pensa al secondo tempo e ha mandato Milik a scaldarsi.


Ore 21:39

39' - Kean pericoloso

La Juve prova a reagire con Kostic, tra i migliori finora dei bianconeri, che affonda a sinistra e crossa per Kean: colpo di tacco in acrobazia per l'azzurro che non inquadra però la porta.


Ore 21:35

35' - Gol del Benfica: Rafa Silva fa 3-1

Dopo la chance non sfruttata dalla Juve arriva immediatamente il tris del Benfica: splendida palla di Joao Mario per Rafa Silva, che si smraca e davanti a Szczesny lo supera di tacco portando i lusitani sul 3-1.


Ore 21:34

34' - Occasione Juve

Kostic va via a Bah sulla sinistra e crossa al centro per Vlahovic, che gira verso la porta senza trovarla: occasione mancata per la Juve.


Ore 21:28

28' - Joao Mario non sbaglia: Benfica avanti

Dopo il check del Var il rigore per il Benfica viene confermato: sul dischetto si presenta l'ex interista Joao Mario che non lascia scampo a Szczesny e riporta avanti i portoghesi (2-1).


Ore 21:26

26' - Rigore per il Benfica

Appena trovato il pari la Juve rischia di riandare sotto: rimpallo sfortunato per Cuadrado, che tocca la palla con il braccio con l'arbitro che assegna il rigore.


Ore 21:23

23' - Il verdetto del Var: pari della Juve

Il Var corregge la decisione dell'arbitro: il gol della Juve è regolare e il risultato ora è sull'1-1. La Uefa ha assegnato il gol a Keanche evidentemente non era in fuorigioco e ha toccato la palla prima che varcasse la linea di porta.


Ore 21:21

21' - Gol annullato alla Juve: lavoro per il Var

Rete annullata alla Juve: su azione da corner la palla arriva a Vlahovic che calcia in porta, il portiere Vlachodimos tocca la palla che poi Kean (in sospetto fuorigioco) spinge nel sacco. Da capire se il tocco di Kean sia arrivato con la palla già oltre la linea: con la goal-line technologi stasera fuori uso c'è lavoro per il Var.


Ore 21:17

17' - Gol del Benfica: segna Antonio Silva

Il Benfica passa in vantaggio: azione da corner per i portoghesi e cross in area, dove il 18enne difensore Antonio Silva anticipa Gatti e di testa supera Szczesny.


Ore 21:14

14' - Gatti salva la Juve

Ripartenza del Benfica che alla fine porta al tiro l'argentino Fernandez: destro diretto verso la porta di Szczesny e deviazione in corner decisiva da parte di Gatti.


Ore 21:12

12' - Rafa Silva calcia a lato

Attacca il Benfica: Rafa Silva taglia alle spalle di Bonucci e va a calciare, ma la sua conclusione incrociata è troppo angolata, con la palla che sfila a lato.


Ore 21:08

8' - Incomprensione tra Vlahovic e Kean

Prova a rispondere la Juve con Vlahovic che si smarca bene al limite ma invece di calciare in porta prova invano a servire Kean, che non si capisce con il compagno.


Ore 21:07

7' - Destro alto di Fernandez

Il Benfica prova la conclusione in porta dai 25 metri con l'argentino Fernandez, che carica il destro ma calcia altissimo sopra la traversa della porta difesa da Szczesny.


Ore 21:04

4' - Benfica subito all'assalto

Partenza a mille per il Benfica, subito aggressivo con la Juve costretta per il momento a difendersi nella propria metà campo.


Ore 21:00

1' - Iniziata la partita

Via a Benfica-Juve al 'Da Luz': iniziata la partita con i bianconeri di Allegri schierati con il 3-5-2 e con Gatti e Kean titolari. Sull'altro fronte 4-2-3-1 per i lusitani padroni di casa, finora imbattuti in questa stagione.


Ore 20:44

Lisbona è un tabù: Juve sempre ko

Il Benfica ha vinto tutte e tre le partite casalinghe contro la Juventus in competizioni europee: 2-0 nella semifinale di Coppa dei Campioni nel 1968, 2-1 in Coppa Uefa nel 1993 e 2-1 in Europa League nel 2014. I portoghesi sono ancora imbattuti in questa stagione e nel match di andata hanno espugnato lo Stadium, battendo 2-1 la squadra di Allegri.


Ore 20:31

La carica di Nedved

Prima della partita parla Pavel Nedved, che risponde così a una domanda sul caso plusvalenze dopo la chiusura delle indagini da parte della Procura di Torino: "La società ha rilasciato un comunicato stampa. Io non ho nulla da aggiungere, ci stiamo difendendo e ci difenderemo nelle sedi opportune" ha detto il dirigente bianconero ai microfoni di Sky Sport. Così invece sulla sfida con il Benfica: "C'è solo un unico risultato, la vittoria. Ma servirà un'impresa, perché le gare fatte contro Torino ed Empoli stasera non basteranno. Gatti titolare? Alex Sandro si è fatto male e toccherà a lui. Non sarà una partita semplice in uno stadio caldo come questo, ma sul ragazzo non ho alcun dubbio. Due giorni fa si era fermato anche Paredes e mi dispiace per il mister perché aveva delle idee che ha dovuto modificar nelle ultime ore". Nedved giura di non pensare ancora all'Europa League come piano B: "Non voglio fasciarmi la testa prima di rompermela".


Ore 20:16

Del Piero, consigli per Allegri

Massimiliano Allegri a colloquio con Alessandro Del Piero, oggi commentatore tv: il tecnico della Juve e l'ex capitano bianconero, oggi opinionista in tv, si sono intrattenuti qualche minuto a parlare sul prato del 'Da Luz' a circa un'ora dal fischio d'inizio. LEGGI TUTTO


Ore 20:03

Gatti al posto di Alex Sandro, ancora Kean

Esame Champions per Gatti, difensore arrivato in estate alla Juve dal Frosinone e schierato stasera tra i titolari al posto di Alex Sandro, fermatosi prima del match per un problema fisico. Nuova chance da titolare per Kean, a segno contro l'Empoli e preferito a Milik per fare da spalla a Vlahovic nel 3-5-2 scelto da Allegri.


Ore 19:56

Le formazioni ufficiali 

BENFICA (4-2-3-1): Vlachodimos; Bah, Antonio Silva, Otamendi, Grimaldo; Fernandez, Florentino; Rafa Silva, Joao Mario, Aursnes; Goncalo Ramos. All. Roger Schmidt

A disposizione: Leite, Gilberto, Verissimo, Neres, Diogo Goncalves, Chiquinho, Ristic, Brooks, Musa, Victor, Henrique Araujo, Paulo Bernardo.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Gatti; Cuadrado, McKennie, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Kean. All. Massimiliano Allegri

A disposizione: Pinsoglio, Perin, Alex Sandro, Milik, Miretti, Rugani, Soulè, Iling-Junior, Fagioli.


Ore 19:40

Niente goal-line technology 

Al 'Da Luz' bisognerà fare attenzione ai 'gol fantasma'. Come annunciato dalla Uefa attraverso un comunicato verrà a mancare un supporto importante come la goal-line technology, la tecnologia che permette di determinare - grazie a sette telecamere - se un pallone ha oltrepassato totalmente la linea di porta. LEGGI TUTTO


Ore 19:30

Juve in maglia nera

Sale l'attesa allo stadio 'Da Luz' di Lisbona dove alle ore 21 inizierà Benfica-Juventus, match valido per la quinta giornata del Gruppo H di Champions League. La squadra di Massimiliano Allegri scenderà in campo con la maglia da trasferta, nera con bordi e numeri bianchi.

Lisbona, stadio 'Da Luz'


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Champions, i migliori video

Commenti